Home / IN PRIMO PIANO / Tumore del seno, torna la Passeggiata in rosa

Tumore del seno, torna la Passeggiata in rosa


Il 14 luglio in scena tra Tortora e Praia a Mare la quarta edizione della manifestazione di Sanità è vita che sostiene la prevenzione dei tumori alla mammella.

TORTORA – La Passeggiata in rosa da Tortora a Praia a Mare è in programma domenica 14 luglio 2019.

L’iniziativa di sensibilizzazione sul tumore al seno è organizzata dall’associazione Sanità è vita, con il sostengo della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza e dei comuni di Tortora e Praia a Mare.

L’edizione 2019 è caratterizzata dallo slogan “Insieme verso la prevenzione”.

“Vogliamo diffondere un importante messaggio di speranza – spiegano dall’associazione – : la prevenzione salva la vita ed esprime solidarietà nei confronti di chi ha affrontato questa malattia o la sta vivendo e anche nei confronti dei familiari di chi non c’è più”.

Passeggiata in rosa: programma e come partecipare

Prima di iniziare. si svolgeranno delle esibizioni canore in piazza. La passeggiata partirà alle 21 del 14 luglio da piazza Stella Maris di Tortora. Il percorso si sonderà attraverso il lungomare Sirimarco, fino a piazza della Resistenza a Praia a Mare.

Durante questo tragitto sono previsti momenti di animazione seguiti da flash mob. La marcia sarà accompagnata dalla musica, grazie alla presenza della Banda Giuseppe Verdi di Santa Maria del Cedro, e da una corsa non competitiva a cura della Slow running Italia.

A conclusione, ci sarà la benedizione dell’albero “Grani di speranza” a testimonianza delle Donne in rosa e, a seguire, il cabaret con Sex and the Sud direttamente da Made in Sud e premiazione della foto del contest fotografico della Susan G. Komen Italia vinto dall’istituto Alberghiero di Praia a Mare.

Ma la giornata riserva anche altre iniziative. In mattinata, a Praia a Mare, è previsto un risveglio muscolare e la donazione del sangue attraverso l’unità mobile della Fidas di Paola e i controlli pressori eseguiti dalla sezione Alto Tirreno cosentino della Croce rossa italiana.

Di contorno, sono stati organizzati dei momenti di sport e intrattenimento, al pomeriggio, che prevedono lanci con il parapendio e beach volley a cura delle Mamme in volley di Praia a Mare.

Ci si potrà iscrivere e ritirare la maglietta dell’evento fino alle 19, presso lo stand presente in piazza Stella Maris a Tortora. Il costo, minimo e simbolico, è di 5 euro.

Il ricavato sarà devoluto interamente alla Komen Italia, per finanziare progetti di prevenzione, diagnosi precoce e cura dei tumori del seno.

Ci si potrà inoltre iscrivere nei giorni precedenti la manifestazione presso gli info-point delle pro loco di Tortora e Praia a Mare e presso il lido Afrodite.

Sanità è vita: la prevenzione in prima linea

Dal 2015, l’associazione Sanità è Vita è attiva sul territorio dell’Alto Tirreno cosentino, realizzando progetti finanziati dall’associazione Susan G. Komen Italia onlus, che opera dal 2000 per la lotta ai tumori del seno.

Tra le attività realizzate, convegni, incontri e interventi informativi, anche negli istituti scolastici superiori, screening mammari gratuiti, visite ed ecografie a moltissime donne.

“È scientificamente provato – spiegano da Sanità è vita – che il cancro è la patologia cronica che risente più fortemente delle misure di prevenzione.

Nella Regione Calabria, l’adesione ai programmi di screening organizzati è purtroppo ancora scarsa. Solo il 34,6% delle donne ha effettuato la mammografia. L’incremento della mortalità come da dati scientifici può essere ricondotto anche e soprattutto alla scarsa adesione a questi esami.

Sono quasi 3 milioni e 400 mila gli italiani che vivono dopo una diagnosi di cancro, secondo i dati Aiom. Un numero importante che evidenzia il peso della patologia oncologica e lo sforzo continuo per migliorare la sopravvivenza dei pazienti non solo in termini quantitativi, ma anche di qualità di vita.

Oggi, la neoplasia della mammella nelle donne presenta sopravvivenze a 5 anni pari a circa il 90%, con percentuali ancora più elevate quando la malattia è diagnosticata in stadio precoce.

Risultati sicuramente incoraggianti, che spingono a impegnarsi ancora di più sul fronte della prevenzione ed alla sua promozione”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Belvedere Marittimo, droga e armi: 2 arrestati

In un casolare di Sant’Andrea cocaina, marijuana, un fucile e munizioni. In manette un pregiudicato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright