Home / COMUNICATI STAMPA / Calabria e sprechi, l’ufficio regionale a Bruxelles sempre chiuso

Calabria e sprechi, l’ufficio regionale a Bruxelles sempre chiuso


L’accusa del consigliere Gianluca Gallo sull’ufficio di rappresentanza che continua a non operare e a pesare sulle tasche dei calabresi.

CATANZARO – L’ufficio di rappresentanza della Regione Calabria a Bruxelles è sempre chiuso e continua a pesare sulle tasche dei contribuenti calabresi.

A riportare a galla questo problema è ora Gianluca Gallo, consigliere regionale e presidente del gruppo consiliare Casa delle Libertà. “Continuano gli sprechi targati Oliverio, a spese dei calabresi”, commenta infatti il consigliere intenzionato a presentare un’interpellanza al governo regionale.

È lo stesso Gallo a ricordare come “già all’indomani dell’inaugurazione nel 2015 la questione fu sollevata per le spese di mantenimento in centro a Bruxelles dal costo annuo di circa 50mila euro per l’affitto”.

Nonostante un bando per il personale necessario all’operatività dell’ufficio “da circa sei mesi – sostiene Gallo – nessuna attività viene svolta negli uffici di Bruxelles, a quanto pare per un infortunio occorso all’unico dipendente in servizio presso la struttura, sin qui non ancora sostituito”.

Il consigliere chiede dunque lumi sull’incresciosa vicenda “considerato che, nel corso degli anni, il presidente Oliverio, purtroppo solo a parole, ha assunto impegni poi non mantenuti alla prova dei fatti”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Paola, tassa sull’acqua: vi spiego i rincari nelle bollette

L’ex sindaco Basilio Ferrari, bollette alla mano: “Penalizzati gli anziani, le fasce deboli, chi risparmia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright