Home / CRONACA / Donna violentata per dieci anni: denuncia e fa arrestare aguzzini

Donna violentata per dieci anni: denuncia e fa arrestare aguzzini


A Corigliano Rossano una albanese ha trovato il coraggio di far mettere dietro le sbarre 5 italiani accusati di violenza sessuale di gruppo ed estorsione.

CORIGLIANO ROSSANO – Cinque persone di nazionalità italiana sono state arrestate dalla polizia a Corigliano Rossano perché accusate di violenza sessuale di gruppo ed estorsione ai danni di una donna di origini albanesi.

Una storia d’amore iniziata anni prima con uno degli indagati si è lentamente trasformata in un tunnel dell’orrore, con violenze sessuali, anche di gruppo, sevizie e soprusi di ogni genere.

Le 5 persone, tutte di Corigliano Rossano, hanno iniziato minacciando di uccidere il figlio della donna di 5 anni e il suo attuale compagno se non avesse fatto sesso con loro. In seguito l’hanno costretta a prostituirsi.

Dopo averla filmata in atteggiamenti espliciti hanno minacciato di diffondere i suoi filmati se non avesse acconsentito ad ogni loro richiesta. Tra queste, sessioni di sesso di gruppo, sesso violento e, come se non bastasse, a consegnare somme di denaro.

Spesso, la donna usciva segnata da queste “sessioni” non solo nell’anima, ma anche sul corpo, con evidenti segni sul corpo delle violenze subite.

Tuttavia, lividi ed ematomi venivano tenuti nascosti ai familiari dalla donna che per due volte – riferiscono dalla polizia – si è recata in un ospedale di Roma, dicendo ai familiari di avere una non specificata malattia che provocava questi orribili segni.

corigliano rossano albanese violentata 10 anni 5 arrestati

La donna era sotto un ricatto marcio che ha trovato un argine solo nel momento in cui, di recente, ha trovato la forza di denunciare i suoi aguzzini alla polizia che ha inviato le indagini sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Castrovillari.

Di qui le ordinanza di custodia cautelare in carcere emesse dalla procura per i 5 soggetti, ora reclusi cella casa circondariale di Castrovillari. Le indagini proseguono per accertare responsabilità nei confronti di altri soggetti.

Nel corso delle prime indagini, le perquisizioni a casa degli indagati sono stati trovati “attrezzi per prestazioni sessuali particolari”, ma anche una piantagione di marijuana indoor, quasi mezzo chilo di erba e un bilancino di precisione.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Incendi in Calabria, domato incendio a Castrolibero

Alimentato dal vento. In fiamme un bosco vicino ad alcune abitazioni. In azione vigili del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright