Home / COMUNI / DIAMANTE / Porto di Diamante, Magorno chiede di guardare in tasca al privato

Porto di Diamante, Magorno chiede di guardare in tasca al privato


Chiesta a Oliverio una verifica sulla reale forza economica dell’affidatario dell’opera mai realizzata. “In caso di esito negativo si risolva il contratto”.

DIAMANTE – Oliverio verifichi se Icad costruzioni generali Diamante blu Srl ha ancora i requisiti per fare il Porto di Diamante.

A chiederlo è il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, che fa riferimento alle garanzie economiche, patrimoniali o di credito del privato. “Diversamente si risolva il contratto”, è il pensiero dell’amministrazione comunale.

L’invito al governatore calabrese arriva dopo che lo scorso 19 settembre il governo cittadino ha diffidato la Regione Calabria a intimare alle imprese aggiudicatarie dei lavori la ripresa delle opere nel giro di un paio di settimane.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Richiesta danni Jova Beach Party: De Lorenzo: “Punto di non ritorno”

L’assessore dissenziente commenta scelta di sindaco e Giunta. Promozione ed economia locale polverizzate da mossa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright