Home / IN PRIMO PIANO / Paola, poliambulatorio rione Colonne: il sindaco scrive all’Asp

Paola, poliambulatorio rione Colonne: il sindaco scrive all’Asp


Ancora al palo le opere di ampliamento e potenziamento. Il primo cittadino Roberto Perrotta chiede lumi. Messi a disposizione altri 300 metri quadrati. 

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

PAOLA – Con una missiva indirizzata alla dottoressa Erminia Pellegrini, attuale reggente dell’Asp di Cosenza, il sindaco di Paola, Roberto Perrotta, unitamente al consigliere provinciale, Graziano Di Natale, ha richiesto un incontro urgente per definire la situazione relativa al poliambulatorio.

I locali che come sostengono i due rappresentanti sono stati messi a disposizione, non sono però ancora utilizzati da parte dell’Asp.

Il Comune di Paola si è impegnato com’è noto a destinare l’immobile esclusivamente (e quasi in toto) per fini socio-sanitari e di consentire l’ampliamento e il potenziamento delle attività ambulatoriali, alcune delle quali già attive presso gli spazi allestiti a rione Colonne di Paola.

Dopo numerose sollecitazioni, nello scorso mese di aprile è stato effettuato un sopralluogo dal quale è emerso che i locali dove attualmente si svolgono alcune attività ambulatoriali, necessitano di interventi di manutenzione e messa a norma, nonché di una sistemazione dell’area di pertinenza esterna.

I locali adiacenti, attualmente vuoti e per una superficie di circa 300 metri quadrati, sono stati considerati idonei ad ampliare l’offerta ambulatoriale attuale, secondo le richieste del distretto, che richiedono l’effettuazione di preliminari e necessari lavori di manutenzione e adeguamento.

Erano altresì sorte indiscrezioni circa un trasferimento del distretto a Fuscaldo.



About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Taurianova, 7000 piante di marijuana in un vecchio frantoio

Nel capannone dismesso la criminalità locale aveva realizzato un gigantesco essiccatoio. Sequestro da 3 milioni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright