Home / CRONACA / Terremoto 4.4. in mare di fronte la costa della Riviera dei Cedri

Terremoto 4.4. in mare di fronte la costa della Riviera dei Cedri


Una forte scossa da 4.4 ha risvegliato i cittadini della costa che va da Tortora a Paola e non solo. Il sisma localizzato in mare dall’Ingv a 11 chilometri di profondità. Poi una seconda scossa da 2.5.


SCALEA – Una scossa di terremoto di magnitudo 4.4 è stata avvertita quesa mattina, intorno alle 6 e 30, dagli abitanti della Riviera dei Cedri e non solo.

Alle 6 e 38 si è poi verificata una seconda scossa di magnitudo 2.5, nella medesima area. Di seguito se ne sono verificate altre tre tutte di magnitudo infriore, attorno a 2.o gradi.

La prima – secondo l”Istituto nazioale di geofisica e vulcanologia – è avvenuta in mare, a largo della costa di comuni come Scalea, Diamante, Praia a Mare e Belvedere Marittimo, solo per fare alcuni esempi.

Secondo alcune testimonianze è stato sentito anche dalla popolazione di alcuni comuni della Valle del Noce, come Lauria e Lagonegro, in Basilicata. Stesso discorso per l’area geografica del Pollino calabrese (Mormanno).

terremoto 25 ottobre 2019 riviera dei cedri

Secondo l’Ingv il sisma si è verificato nella zona Tirreno Meridionale (MARE). Sono stati molti i cittadini dell’area ad avvertirlo. In alcuni paesi la gente è scesa in strada.

Quanto avvenuto questa mattina ha indotto alcuni sindaci ad assumere provvedimenti cautelari, soprattutto per quanto riguarda gli edifici scolastici. Tra i primi ad agire in tal senso il primo cittadino di Orsomarso, Antonio De Caprio che ha chiuso le scuole del piccolo centro Tirrenico.

La chiusura è stata disposta anche a ScaleaMaieràBuonvicinoGrisolia, Santa Domenica TalaoVerbicaro, Belvedere MarittimoAmantea.

Diamante, come informa una nota ufficiale “il sindaco Ernesto Magorno ha effettuato, assieme ai responsabili degli uffici tecnici comunali, una ricognizione degli edifici scolastici dove non risultano danni o potenziali situazioni di pericolo. Le scuole cittadine saranno, pertanto, regolarmente aperte e le lezioni si svolgeranno normalmente”.

Secondo fonti della protezione civile è stata sospesa la circolazione dei treni nel territorio interessato per effettuare le verifiche necessarie. E’ una procedura prevista dal protocollo nazionale in caso di scosse di terremoto di magnitudo superiore a 4 gradi.

La sala operativa è in contatto con i sindaci dei comuni dell’Alto Tirreno Cosentino.

Al momento non sono segnalati danni a persone o cose.  è stata fermata la circolazione dei treni a scopo precauzionale per consentire la verifica dei binari.
Seguiranno aggiornamenti.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Santa Maria del Cedro, oggi tamponi per i dipendenti comunali

Dopo il caso di positività accertato nelle scorse ore l’amministrazione ha optato per uno screening …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright