Home / CRONACA / Scalea, Ghost Work: il sindaco Gennaro Licursi si è dimesso

Scalea, Ghost Work: il sindaco Gennaro Licursi si è dimesso


Alla Vigilia di Natale il primo cittadino di Scalea indagato per truffa ai danni dello Stato ha rassegnato le dimissioni. Ora tocca al prefetto di Cosenza.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

SCALEA – Gennaro Licursi si è dimesso.

La decisione del sindaco di Scalea è arrivata stamane come conseguenza dell’indagine a suo carico della guardia di finanza per truffa aggravata ai danni dello Stato e falsa attestazione della presenza in servizio.

Licursi, lo scorso 12 gennaio, unitamente ad altri 3 dipendenti dell’Asp di Cosenza, è stato oggetto di un’ordinanza di custodia cautelare. A emetterla il Gip di Paola su richiesta della Procura della Repubblica di Paola.

Al termine delle indagini delle fiamme gialle nell’operazione denominata Ghost Work, l’ex sindaco è finito ai domiciliari, misura poi confermata dal Gip, in attesa della decisione del tribunale del Riesame che, in programma nelle ore scorse è slittata al 30 dicembre.

Nel frattempo, il 17 dicembre, Licursi è stato sospeso dal prefetto dalla carica di sindaco.

Per legge, ora, le dimissioni devono essere comunicate ai consiglieri comunali e scattano 20 giorni di tempo (in ordinaria amministrazione) affinché diventino efficaci. Poi toccherà al prefetto di Cosenza nominare un commissario, avviando così la procedura di scioglimento del consiglio comunale.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Ospedale Praia a Mare, Tac fuori uso: sindaci protestano

Praticò e Lamboglia si scagliano contro la direzione sanitaria: “Irresponsabili! Impensabile che non si programmi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright