Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Coronavirus Calabria: i contagiati salgono a 19

Coronavirus Calabria: i contagiati salgono a 19


Situazione ufficiale all’11 marzo: 6 casi in più, mentre i guariti restano 2. La Regione approva piano emergenza: 400 nuovi posti di terapia intensiva e assunzioni di personale.


CATANZARO – È salito a 19 il numero dei casi ufficiali di cittadini calabresi risultati positivi al Coronavirus Covid-19. Non si registrano decessi.

Questo il dettaglio secondo gli aggiornamenti a mercoledì 11 marzo 2020 forniti dal dipartimento di Protezione civile, in accordo con Ministero della Salute e Istituto superiore della sanità.

Dei 19 complessivi accertati, 10 pazienti sono ricoverati con sintomi, 2 si trovano in terapia intensiva, 5 in isolamento domiciliare. Restano due le persone guarite e dimesse.

I numeri illustrati in precedenza sono frutto di 405 tamponi effettuati nelle strutture sanitarie calabresi.

Ecco qual è la situazione per provincia:

  • Reggio Calabria 6
  • Cosenza 5
  • Vibo Valentia 5
  • Catanzaro 2
  • Crotone 1.

Secondo il bollettino diramato dalla Regione Calabria, le persone giunte in Calabria negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 4200.

coronavirus calabria 11 marzo

Coronavirus Calabria: attivato il piano sanitario di emergenza

400 ulteriori posti letto di terapia intensiva e subintensiva in Calabria.

È questo il dato principale del Piano di emergenza Coronavirus approvato mercoledì 11 marzo 2020 dal presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, in accordo con il commissario straordinario Saverio Cotticelli e con il supporto del dipartimento Salute

“Nella determinazione dei posti – è stato comunicato dalla regione –, 90 saranno attivati nelle strutture di Cosenza, Castrovillari, Rossano, Cetraro, Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, Mater Domini di Catanzaro, Lamezia, Crotone, Reggio Calabria, Polistena e Vibo Valentia.

Ulteriori 310 posti verranno così attivati: 110 nell’area nord nelle strutture di Paola, Rogliano e Rossano, 100 posti per l’area centro nelle strutture di Germaneto e Tropea. Nell’area sud saranno attivati 100 posti, nelle strutture di Gioia Tauro, Locri, Melito Porto Salvo.

Si è scelto – ha spiegato Jole Santelli –, al fine di agevolare l’attivazione immediata, di selezionare strutture attive e di celere adeguamento, individuate con il supporto delle Asp e delle Aziende Ospedaliere.

Per il piano relativo alle quarantene, oltre alle strutture di proprietà regionale sono stati individuati con l’Agenzia dei Beni Confiscati strutture idonee sull’intero territorio regionale, oltre che strutture dell’Esercito.

È stato avviato il piano straordinario per le assunzioni di personale medico e sanitario non medico a tempo determinato, finalizzato alla gestione dell’emergenza.

Già domani sarà pubblico l’avviso per il reclutamento di 300 medici specializzati e specializzandi. Saranno, inoltre, utilizzate le graduatorie degli idonei a scorrimento per l’assunzione, sempre a tempo determinato di 270 infermieri e 200 Oss.

L’accettazione degli incarichi è valutata come titolo di carriera nei concorsi per assunzioni a tempo indeterminato”.

Coronavirus: la situazione nazionale

In serata il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha annunciato maggiori restrizioni valide per l’intero territorio nazionale.

Alcune ore prime, come di consuetudine, il dipartimento di protezione civile aveva emanato il bollettino (all’11 marzo).

  • Guariti 1045
  • Deceduti 827
  • Positivi 10.590

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 5.763 in Lombardia, 1588 in Emilia-Romagna, 940 in Veneto, 480 in Piemonte, 461 nelle Marche, 314 in Toscana, 181 in Liguria, 149 in Campania, 125 nel Lazio, 110 in Friuli Venezia Giulia, 71 in Puglia, 74 nella Provincia autonoma di Trento, 75 nella Provincia autonoma di Bolzano, 81 in Sicilia, 44 in Umbria, 37 in Abruzzo, 37 in Sardegna, 19 in Valle d’Aosta, 17 in Calabria, 16 in Molise e 8 in Basilicata.

 

DPCM CORONAVIRUS: Misure igienico sanitarie

La redazione di Infopinione.it suggerisce anche in questo contenuto che, per il contenimento della diffusione del virus il Governo italiano ha predisposto alcune misure eccezionali con Dpcm del 4 marzo 2020. Qui trovi il suo contenuto nel dettaglio.

Quest’ultimo contiene in allegato le misure igienico sanitarie da adottare e osservare, che qui riportiamo.

coronavirus lavare mani

Ecco, dunque quali sono queste misure igienico sanitarie che, come era stato largamente anticipato, influiranno molto sulla vita sociale degli italiani.

LAVATI LE MANI

Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.

NO ABBRACCI E STRETTE DI MANO

Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona.

TOSSE E STARNUTI

Igiene respiratoria: starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie.

Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce.

UN METRO DI DISTANZA

Mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro.

BOTTIGLIE E BICCHIERI

Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva.

OCCHI, NASO, BOCCA

Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.

FARMACI

Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.

PULIZIE

Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

MASCHERINA

Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.

Se sei un cittadino calabrese puoi rivolgerti ai numeri utili per l’emergenza che trovi nell’illustrazione qui sotto.

coronoavirus calabria numeri utili regione

 

Disclaimer: questo articolo cita circostanze apprese da fonti ufficiali:


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

danisa romena denise pipitone scalea

“Non sono Denise Pipitone”, la ragazza controllata a Scalea parla in Tv

Si chiama Danisa e ha reso dichiarazioni in collegamento da Scalea alla trasmissione Pomeriggio Cinque …

error: Materiale protetto da copyright