Home / COMUNICATI STAMPA / Arrestato latitante calabrese grazie alle misure anti Coronavirus

Arrestato latitante calabrese grazie alle misure anti Coronavirus


In manette Cesare Antonio Cordì: tradito dalla consegna della spesa in una abitazione isolata. Era latitante dall’agosto dell’anno scorso.


REGGIO CALABRIA – Cesare Antonio Cordì, 41enne latitante, è stato arrestato dai carabinieri grazie alle prescrizioni delle norme emergenziali dettate dal Governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

A tradirlo, nella serata di ieri, la consegna della spesa in una casa di contrada Monica di Bruzzano Zeffirio, in provincia di Reggio Calabria. In azione i militari delle compagnie di Bianco e Locri, dei carabinieri dello squadrone eliportato “Cacciatori d’Aspromonte”.

L’arrestato era irreperibile dall’agosto 2019, ovvero da quando era scattata l’operazione “Riscatto”. L’indagine dei carabinieri sotto il coordinamento della procura di Reggio Calabria, diretta da Giovanni Bombardieri, aveva assestato un duro colpo alla storica cosca locrese dei Cordì.

A carico di Cesare Antonio Cordì era stato emesso un provvedimento di custodia carceraria, essendo indagato per trasferimento fraudolento di valori, aggravato perché commesso al fine di agevolare l’associazione mafiosa, in quanto, al fine di eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniali, attribuiva fittiziamente alla moglie la titolarità formale dell’esercizio commerciale “Dolcemente di Giorgi Teresa” ad Ardore.

Sono in corso le indagini per ricostruire la rete che di persone che ha favorito la latitanza del 42enne esponente di spicco della ‘ndrangheta di Locri.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

danisa romena denise pipitone scalea

“Non sono Denise Pipitone”, la ragazza controllata a Scalea parla in Tv

Si chiama Danisa e ha reso dichiarazioni in collegamento da Scalea alla trasmissione Pomeriggio Cinque …

error: Materiale protetto da copyright