Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Coronavirus Calabria: 33 contagiati confermati

Coronavirus Calabria: 33 contagiati confermati


Situazione ufficiale al 12 marzo: 14 nuovi casi confermati dallo Spallanzani. Non si registrano decessi. Donazione da imprenditori cinesi al Ssr.

lido azzurro calabria santa maria cedro mare

CATANZARO – Sono saliti a 33 i pazienti in Calabria risultati positivi al Coronavirus secondo il bollettino della protezione civile diramato giovedì 12 marzo 2020.

Si tratta, ovviamente, di casi per i quali si è avuta la conferma dall’esame sui tamponi effettuato allo Spallanzani di Roma.

Non si registrano decessi. Dei 33 complessivi ufficiali, 14 sono ricoverati con sintomi, 2 in terapia intensiva, 16 in isolamento domiciliare e 1 guarito e dimesso.

A tal proposito si registra un decremento: nei giorni scorsi, infatti, i guariti erano a quota 2, ma – come ci hanno spiegato autorità mediche – è probabile che uno di loro, in precedenza asintomatico, ora non lo sia più.

In totale, sono 483 i tamponi effettuati in Calabria e inviati allo Spallanzani.

Questa la suddivisione per province.

  • Reggio Calabria 11
  • Cosenza 8
  • Crotone 6
  • Vibo Valentia 5
  • Catanzaro 3.

A questi dati della protezione civile si accostano quelli forniti dal bollettino regionale. Secondo la Regione Calabria, i soggetti in quarantena volontaria sono 2382, mentre le persone giunte in Calabria negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 5008.

Dal sito della Regione Calabria è possibile compilare l’apposita scheda.

Da segnalare che l’Associazione degli imprenditori cinesi della Regione Calabria ha donato 1600 tute protettive con cappuccio, antistatiche da mettere a disposizione del personale che opera nelle strutture per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Ciò grazie a un accordo di libero scambio tra la Confesercenti area centrale Calabria e il comune di Nocera Terinese.

coronavirus calabria cina tute

Coronavirus: la situazione in Italia

Secondo il bollettino prociv di giovedì 12 marzo 2020, in Italia si contano 1.258 persone guarite, 1.016 deceduti e 12.839 persone positive al virus.

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 6.896 in Lombardia, 1.758 in Emilia-Romagna, 1.297 in Veneto, 554 in Piemonte, 570 nelle Marche, 352 in Toscana, 243 in Liguria, 174 in Campania, 172 nel Lazio, 148 in Friuli Venezia Giulia, 98 in Puglia, 102 nella Provincia autonoma di Trento, 103 nella Provincia autonoma di Bolzano, 111 in Sicilia, 62 in Umbria, 78 in Abruzzo, 39 in Sardegna, 26 in Valle d’Aosta, 32 in Calabria, 16 in Molise e 8 in Basilicata.

 

DPCM CORONAVIRUS: Misure igienico sanitarie

La redazione di Infopinione.it suggerisce anche in questo contenuto che, per il contenimento della diffusione del virus il Governo italiano ha predisposto alcune misure eccezionali con Dpcm del 4 marzo 2020. Qui trovi il suo contenuto nel dettaglio.

Quest’ultimo contiene in allegato le misure igienico sanitarie da adottare e osservare, che qui riportiamo.

coronavirus lavare mani

Ecco, dunque quali sono queste misure igienico sanitarie che, come era stato largamente anticipato, influiranno molto sulla vita sociale degli italiani.

LAVATI LE MANI

Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.

NO ABBRACCI E STRETTE DI MANO

Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona.

TOSSE E STARNUTI

Igiene respiratoria: starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie.

Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce.

UN METRO DI DISTANZA

Mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro.

BOTTIGLIE E BICCHIERI

Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva.

OCCHI, NASO, BOCCA

Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.

FARMACI

Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.

PULIZIE

Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

MASCHERINA

Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.

Se sei un cittadino calabrese puoi rivolgerti ai numeri utili per l’emergenza che trovi nell’illustrazione qui sotto.

coronoavirus calabria numeri utili regione

 

Disclaimer: questo articolo cita circostanze apprese da fonti ufficiali:


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

vaccini maratea as potenza

In provincia di Potenza vaccinati tutti gli Over 80, primi in Italia

Somministrate oggi a Maratea le ultime delle 50000 dosi per questa categoria. La soddisfazione dell’azienda …

error: Materiale protetto da copyright