Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Coronavirus Calabria: i guariti restano più dei morti

Coronavirus Calabria: i guariti restano più dei morti


Secondo giorno consecutivo con numero di dimessi superiore a quello dei deceduti. In 24 ore rimane stabile il dato dei ricoverati in terapia intensiva.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

CATANZARO – 68 pazienti sono morti (+1) e 72 sono guariti (+2) complessivamente dal Covid-19, la malattia provocata dal Coronavirus Sars-Cov 2, in Calabria.

All’aggiornamento della protezione civile di martedì 14 aprile 2020, per il secondo giorno consecutivo si registra un saldo in positivo tra deceduti e dimessi.

Resta stabile invece il numero di pazienti gravi: sono 12 quelli ricoverati in terapia intensiva, esattamente come il giorno prima.

Dai 418 tamponi svolti ieri (totale 19014) risultano 28 nuovi casi totali con il totale che arriva a 956. Gli attualmente positivi, al netto dei decessi e dei guariti, è dunque di 816.

Di questi, oltre ai 12 in terapia intensiva, ci sono 161 pazienti ricoverati con sintomi e 643 persone in isolamento domiciliare.

Ecco come sono invece distribuiti i nuovi 28 casi nelle province.

  • Cosenza 317 (+22 vedi dopo chiusura Torano Castello)
  • Reggio Calabria 268 (+5)
  • Catanzaro 184 (+1)
  • Crotone 117 (stabile)
  • Vibo Valentia 68 (stabile).

Ci sono inoltre ancora 2 casi in fase di assegnazione.

Un altro dato, l’unico che estrapoliamo dal bollettino fornito dalla Regione Calabria. Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 14483 (206).

coronavirus calabria guariti morti
(Dati: Dipartimento Protezione Civile)

Santelli dispone chiusura di Torano Castello

Il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ha firmato l’ordinanza che dispone la chiusura del comune di Torano Castello (Cs).

Una decisione che si è resa necessaria alla luce dei recenti casi di positività al Cortonavirus verificatisi soprattutto tra il personale sanitario della casa di cura Villa Torano.

Il dipartimento di prevenzione impartisce urgenti e immediate disposizioni per la gestione dei casi all’interno dell’Rsa interessata.

L’ordinanza prevede il divieto di ingresso e uscita dal territorio comunale da parte di tutti gli individui presenti e il divieto di accesso fatta eccezione per gli operatori socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività riguardanti l’emergenza, alle forze dell’ordine.

Possono spostarsi gli esercenti delle attività consentite sul territorio ai sensi del Dpcm 10 aprile 2020 e quelle strettamente strumentali alle stesse.

Sono sospese le attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

È fatto obbligo a tutte le persone che si spostino o giungano all’interno del territorio comunale per attività consentite e autocertificate, di utilizzare la maschertina o, in alternativa, qualunque altro indumento a copertura di naso e bocca per come fissato nell’ordinanza 9/2020.

 

DPCM CORONAVIRUS: Misure igienico sanitarie

La redazione di Infopinione.it suggerisce anche in questo contenuto che, per il contenimento della diffusione del virus il Governo italiano ha predisposto alcune misure eccezionali con Dpcm del 4 marzo 2020. Qui trovi il suo contenuto nel dettaglio.

Quest’ultimo contiene in allegato le misure igienico sanitarie da adottare e osservare, che qui riportiamo.

Ecco, dunque quali sono queste misure igienico sanitarie che, come era stato largamente anticipato, influiranno molto sulla vita sociale degli italiani.

LAVATI LE MANI

Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.

NO ABBRACCI E STRETTE DI MANO

Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona.

TOSSE E STARNUTI

Igiene respiratoria: starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie.

Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce.

UN METRO DI DISTANZA

Mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro.

BOTTIGLIE E BICCHIERI

Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva.

OCCHI, NASO, BOCCA

Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.

FARMACI

Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.

PULIZIE

Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

MASCHERINA

Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.

Se sei un cittadino calabrese puoi rivolgerti ai numeri utili per l’emergenza che trovi nell’illustrazione qui sotto.

coronoavirus calabria numeri utili regione

Disclaimer: questo articolo cita circostanze apprese da fonti ufficiali:



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Diamante, solidarietà dell’amministrazione al vicesindaco Pascale

Dopo le minacce con pistola, nota di vicinanza da parte della maggioranza che parla di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright