Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Praia a Mare, in tempo di Coronavirus una passeggiata da 560 euro

Praia a Mare, in tempo di Coronavirus una passeggiata da 560 euro


LOSCRIVITÙ ||| Lo sfogo: marito e moglie sorpresi fuori comune e multati. “Sappiamo di avere torto, ma in questo periodo quei soldi sono una mazzata”.

green multiservice disinfezione

DI UN CITTADINO PRAIESE

PRAIA A MARE – Quando ai tempi del Coronavirus un metro di passeggiata ti costa 60 centesimi.

Io e mia moglie, dopo quasi due mesi tappati in casa, decidiamo di uscire.

Sempre alle prese con varie difficoltà tra le faccende quotidiane, cercare di approntare qualche telefonata di lavoro ma con scarsi risultati e nel mezzo stare dietro a tre bambini che cercano di esaurire le loro energie in quattro mura.

E che diventano magicamente più docili soltanto all’apparizione della maestra nelle videolezioni, prodigio dell’era digitale che porta la scuola dentro casa al tempo del Covid19.

È domenica, decidiamo di fare quattro passi. Non l’avessimo mai fatto! Iniziamo a camminare ma, un po’ distratti, ci siamo allungati verso Tortora, presi dalla voglia di fuggire (solo per mezz’ora), dalla segregata vita casalinga, piena di ansie e preoccupazioni.

Ma questa misera gioia ha un destino molto breve. Siamo finalmente liberi all’aria aperta, ma allo stesso tempo disorientati dalla ancor più desolata cittadina, però certi che è una fase transitoria.

Questi pensieri e altri non ci fanno notare che stiamo “sconfinando”. Ebbene sì, siamo stati incauti, molto incauti, abbiamo superato il confine di Praia a Mare.

Quindi, decidiamo di tornare indietro, quando una pattuglia dei carabinieri da dietro svolta verso di noi facendosi trovare nella nostra direzione e quindi bloccandoci la strada.

“Di dove siete? Lo sapete che non potete uscire”?

“Sì, ci scusi, noi siamo usciti a prendere un po’ di aria ma stiamo rientrando a casa”.

“Di dove siete”?

“Siamo di Praia a Mare”!

“Ma siete fuori dal vostro comune. Se eravate nel vostro comune non vi avremmo detto nulla”.

“Ma, guardi, il comune di Praia a Mare inizia là”, puntando l’indice contro la collina che fa parte del Comune di Praia a Mare.

“Non è questo il modo di rispondere”!

Non vuole sentire più nessuna ragione, inizia a prendere dei fogli che, in quella circostanza, potevano significare soltanto una cosa. Multa!

“Guardi, io e mia moglie non stiamo lavorando da due mesi, abbiamo tre bambini, paghiamo tutte le tasse, non le sembra il caso che pagare adesso un’ammenda, in un contesto come questo, sia davvero pesante per una famiglia”?

“No, veramente la multa la facciamo a entrambi”.

Ci fa una multa a me e una mia moglie da 280 euro l’una, totale 560 euro. Per 920 metri dal confine di Praia a Mare sono 60 centesimi al metro.

Più che altro sono indignato anche se so di aver torto.

LA TUA OPINIONE CONTA: CONTATTA LA REDAZIONE A redazione@infopinione.it



About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Diamante, minaccia con pistola il vicesindaco: denunciato un uomo

Pino Pascale è stato fermato per strada da un concittadino che avrebbe “rafforzato” la sua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright