Home / IN PRIMO PIANO / Tortora e tributi in era Covid: Imu sì, Tosap no

Tortora e tributi in era Covid: Imu sì, Tosap no


A giorni i cittadini dovranno pagare l’anticipo dell’imposta sugli immobili, ma per tutta l’estate non si pagherà l’occupazione del suolo pubblico.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

TORTORA – Imu sì, Tosap parzialmente no.

In tempo di Covid l’amministrazione comunale di Tortora, anche sollecitata dalla minoranza sulla questione, ha preso alcune decisioni in merito ai tributi locali.

Qualche precisazione è giunta da Filippo Matellicani, vicesindaco e assessore al Bilancio Bilancio, Finanze e Tributi del Comune di Tortora.

A partire dall’Imposta municipale unica, dal momento che il 16 giugno è il termine per provvedere al pagamento della prima rata.

Avremmo preferito non farla pagare a nessuno – fa sapere Matellicani – ma, nonostante l’emergenza sanitaria, non ci è consentito e non possiamo permetterci il rischio di compromettere la regolare prosecuzione dei servizi essenziali e il delicato equilibrio finanziario dell’ente.

Tra l’altro – ha poi aggiunto –, con l’introduzione della nuova Imu, avremmo potuto aumentare le aliquote per il 2020. Invece, siamo riusciti a mantenerle al minimo, pari al 10,1 per mille, compresa la Tasi oramai abrogata”.

A disposizione dei cittadini esistono comunque strumenti informativi per meglio comprendere quanto e come versare l’acconto dell’Imu e anche strumenti digitali per il suo calcolo.

Diverso il discorso per la Tassa di occupazione del suolo Pubblico (Tosap), oggetto di una recente delibera di giunta.

Il Comune di Tortora, infatti, ha deciso per “l’esonero parziale del pagamento di Tosap da parte delle imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazione concernenti l’utilizzo di suolo pubblico”.

L’esonero della Tosap è parziale, ovvero è valido per il periodo compreso tra il 1° maggio e il 31 ottobre. Tradotto: per l’intera durata della stagione estiva.

“Il ristoro per il comune del minor gettito è a carico di un fondo nello stato di previsione del Ministero dell’Interno”, precisa la delibera di Giunta, chiarendo quindi che questa misura non comporterà spese per l’ente.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

San Sago, la marcia per la delocalizzazione dell’impianto si farà il 10 dicembre

La manifestazione era saltata causa maltempo. C’è attesa per l’incontro odierno in Regione con il …