Home / IN PRIMO PIANO / Easy Jet offende la Calabria: qui, pochi turisti per ‘Ndrangheta e terremoti

Easy Jet offende la Calabria: qui, pochi turisti per ‘Ndrangheta e terremoti


Sul proprio sito la compagnia aerea “pubblicizza” la regione così. Sdegno dei calabresi e la pubblicità viene rimossa con tanto di scuse.

green multiservice disinfezione

ROMA – “Questa regione soffre di un’evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti“.

La nuova pubblicità della compagnia aerea low cost Easy Jet fa discutere da quando questa scritta è comparsa sul proprio sito ufficiale. E dire che l’intento era quello di pubblicizzare i voli per la Calabria.

E voleva farlo sottolinenando come questa regione soffra “la mancanza di città iconiche come Roma o Venezia, capaci di attrarre i fan di Instagram. Ma se cerchi un piccolo assaggio della dolce vita, senza troppi turisti, allora sei nel posto giusto.

Arrampicati fino alla città di montagna di Morano Calabro per panorami mozzafiato e case bizzarre costruite su cime, che dovrai vedere per credere. Potrai essere tra i pochi turisti a conoscere e apprezzare veramente i tre spettacolari parchi nazionali di questa regione”.

easy jet calabria turismo ndrnagheta terremoti

Insomma, lo spot è: “Vieni in Calabria perché troverai la pace. Qui non viene quasi nessuno, perché la ‘ndrangheta e i terremoti ne hanno impedito lo sviluppo”.

Immediata la reazione di sdegno dei calabresi,che in queste ore si è propagata tramite i social network.

Non manca neanche l’indignazione di molti politici, a tutti i livelli, soprattutto quelli che lavorano o hanno lavorato allo sviluppo della regione, in ambito turistico e non.

Tra questi, il sottosegretario al Ministero per i Beni e le attività culturali e per il Turismo, nonché portavoce del M5s alla Camera, Anna Laura Orrico, il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, il Senatore di Italia Viva Ernesto Magorno, la governatrice e l’assessore al Turismo della Regione Calabria, Jole Santelli e Fausto Orsomarso, solo per citarne alcuni.

Sono anche arrivate le scuse della compagnia aerea.

“EasyJet – si legge in una nota diffusa prontamente – si scusa apertamente con tutti i calabresi e la Regione Calabria per la descrizione contenuta nella scheda informativa all’interno del sito.

L’intento originale del testo era sottolineare quanto la Calabria sia sottovalutata all’estero da un punto di vista turistico.

La Calabria – prosegue la nota – è una terra per noi molto importante, che amiamo e che promuoviamo da sempre con numerosi voli su Lamezia Terme.

Ne è una dimostrazione anche il fatto che il primo volo del 15 giugno, che coincide con il ripristino delle operazioni post lockdown, è stato quello verso l’aeroporto di Lamezia Terme.

Abbiamo provveduto immediatamente – conclude EasyJet – a rimuovere il testo in questione e avviato un’indagine interna per capire l’accaduto e fare in modo che non accada mai più”.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tirocinanti Calabria, Orsomarso: “Nessun esodo sui privati”

L’assessore regionale al Lavoro: “Alcune mie frasi strumentalizzate. A ottobre chiuderemo tutto il precariato storico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright