Home / CRONACA / Maratea, “Vi brucio la barca”: arrestato commerciante 38enne

Maratea, “Vi brucio la barca”: arrestato commerciante 38enne


Voleva costringere pescatori di fuori regione a non vendere più pesce ai ristoranti della Perla del Tirreno. Accusato di tentata estorsione.

lido azzurro calabria santa maria cedro mare

MARATEA – Un 38enne di Maratea è stato arrestato dai carabinieri per tentata estorsione continuata, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

L’uomo è un commerciante di prodotti ittici della Città del Cristo.

Lo scorso giugno, al Porto di Maratea, ha minacciato di incendiare la barca di due pescatori di fuori regione per costringerli a non vendere più il pescato ai ristoranti di Maratea.

In questo episodio è risultato coinvolto un altro marateoto, collega del 38enne. Per lui, l’autorità giudiziaria ha disposto la misura del divieto di dimora e avvicinamento alla frazione Porto di Maratea, nonché l’obbligo di presentazione.

L’uomo arrestato, inoltre, a dicembre scorso ha resistito a un controllo della locale guardia costiera, minacciando il personale intervenuto.

Per il commerciante il tribunale di Lagonegro ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla procura ed eseguita dai carabinieri della stazione di Maratea, collaborati da personale della sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica di Lagonegro.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

carabinieri scalea

Denise Pipitone, accertamenti in corso su una ragazza a Scalea

I carabinieri della locale compagnia collaborano con la Procura di Marsala dopo una segnalazione su …

error: Materiale protetto da copyright