Home / COMUNI / CASTELLUCCIO SUPERIORE / Parco del Pollino, multe a seguito di controlli veterinari

Parco del Pollino, multe a seguito di controlli veterinari


A Castelluccio mucche a spasso sulla provinciale senza identificativi. Sanzionati anche due campani che trasportavano pulcini.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

ROTONDA – Multe nell’area protetta del Parco nazionale del Pollino a seguito di controlli veterinari dei carabinieri forestali della stazione di Viggianello.

Due aziende zootecniche di Castelluccio Superiore sono state multate per un totale di 12 mila euro.

Alcuni bovini ad esse riconducibili vagavano senza controllo lungo la strada provinciale 46. Gli animali erano privi di entrambi gli identificativi auricolari

Sanzionati anche due uomini di origine campana fermati per un controllo lungo la strada provinciale 34, in contrada Fiumara del Comune di Viggianello.

Trasportavano 240 pulcini a bordo di un’automobile, veicolo non idoneo, non sanificato ed erano inoltre privi del modello di trasporto previsto dalla legge.

I due trasportatori sono stati multati per un importo complessivo di 3 mila 500 euro


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Coronavirus Buonvicino, deceduto paziente in terapia intensiva

Era stato ricoverato sin dalle prime battute del focolaio. Prima vittima nel territorio dell’Alto Tirreno …

One comment

  1. Speriamo che presto si intervenga anche per ridurre il pascolo abusivo operato dai cavalli sui piani del pollino ed in altre aree dove di fatto non è rimasto un filo d’erba, la vegetazione anche arborea è pesantemente soggetta a pascolo e non rimangono nè fiori nè farfalle e insetti impollinatori. Questa cosa che va avanti da ormai troppi anni è molto dannosa per l’ambiente e per la conservazione della biodiversità, è illegale e dà profitto a pochi privilegiati ed offre uno spettacolo indecoroso agli occhi di tutti, visitatori e turisti in primis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright