Home / CRONACA / Fondovalle del Noce chiusa: difficile riapertura a breve

Fondovalle del Noce chiusa: difficile riapertura a breve


Fino a 2 ore per compiere i percorsi alternativi verso Trecchina. Code di automobili intense nei centri abitati.

green multiservice disinfezione

Non ci sarebbero speranze che la Ss 585 Fondovalle del Noce riapra a breve.

Gli automobilisti, in gran parte vacanzieri, che avrebbero dovuto percorrerla dovranno rassegnarsi ai percorsi alternativi. Per le deviazioni – ci fanno sapere – si impiegano anche fino a due ore.

L’importante collegamento tra le località turistiche del Tirreno lucano e calabrese e l’Autostrada del Mediterraneo – lo ricordiamo – è chiuso dal pomeriggio di ieri.

Un incendio verificatosi sul versante di una collina nel Comune di Maratea ha generato una caduta di massi sull’asfalto.

L’Anas è intervenuta per sgombrare gli ostacoli, ma ha anche segnalato la presenza di altro materiale instabile.

Fondovalle del Noce chiusa: disagi per gli automobilisti

Già da subito, considerando il controesodo in atto, si sono verificati disagi per gli automobilisti, costretti a seguire le deviazioni segnalate sul posto.

Nei centri abitati interessati dai percorsi alternativi si sono formate lunghe code di automobili. Problemi simili anche a Maratea.

Coda di automobili nel centro abitato di Trecchina (foto: Mena Mariafilomena Papaleo)

Questa mattina la situazione è apparsa leggermente migliore, con maggiore scorrevolezza del traffico. Ma per il prosieguo della giornata le cose sono destinate a peggiorare.

“Perché – ci è stato confermato dal comando della polizia locale di Maratea – ci sono alcuni colli di bottiglia, che non si possono risolvere e non abbiamo alcuna possibilità di dividere il traffico locale non esistendo strade alternative da utilizzare”.

Insomma, non di certo il modo migliore per concludere le proprie vacanze per coloro che si sono messi in auto oggi per fare ritorno a casa, ma anche per chi aveva intenzione di raggiungere il mare per godere degli ultimi scampoli di estate.

Senza contare i disagi per gli abitanti del posto.

Incertezza per i tempi di riapertura

In definitiva è praticamente impossibile che la Fondovvale del Noce riapra oggi ed è molto difficile, al momento, pronosticare una data di riapertura.

La difficoltà sarebbe nella messa in sicurezza del versante della collina. Questo, interessa Anas per la parte prossima alla Ss 585 e la Regione Basilicata per la parte superiore.

Anche qui ci sono dei massi che rischiano di franare verso la strada ed è necessario intervenire.

Se si considerano i tempi lunghi che si registrano per gli stessi motivi a pochi chilometri di distanza, lungo la litoranea nel comune di Sapri (Sa) chiusa dal 17 agosto, è difficile essere ottimisti.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Skalea è Solidale, volontari raccolgono cibo

L’associazione cittadina, non nuova a queste iniziative, ha organizzato la raccolta e la distribuzione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright