Home / COMUNI / BUONVICINO / Focolaio a Buonvicino: altre 6 persone contagiate

Focolaio a Buonvicino: altre 6 persone contagiate


La comunicazione in diretta Facebook del sindaco Angelina Barbiero. Un altro soggetto è stato ricoverato in osservazione.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Focolaio Covid-19 a Buonvicino. Crescono i numeri delle persone contagiate nel borgo tirrenico dopo il primo caso delle ore scorse.

Il quadro della situazione è stato fatto questa mattina dal sindaco Angelina Barbiero nel corso di una diretta Facebook avviata dalla pagina Facebook ufficiale dell’ente.

Ecco cosa ha detto.

Il problema c’è, dobbiamo porre la giusta attenzione per il focolaio in atto e per il quale abbiamo da subito avviato un protocollo di gestione per circoscrive i contagi.

Il problema, come è noto, è partito sabato scorso con un paziente ricoverato in Terapia intensiva a Cosenza dopo il passaggio alla Tirrenia hospital di Belvedere Marittimo.

Un altro paziente, anch’esso gestito alla Tirrenia hospital, si trova ora in osservazione.

Da quanto emerso dal primo livello di contenimento, con l’emissione di 18 ordinanze di quarantena e l’effettuazione dei tamponi sui soggetti coinvolti risultano 6 soggetti positivi su 18.

Si tratta di dati ufficiali ma parziali, nel senso che dei 18 esami eseguiti abbiamo i dati certi soltanto di 6, quindi aspettiamo per gli altri.

Inoltre, sul nostro territorio abbiamo posto altre 5 persone in quarantena, arrivando quindi a un totale di 23 e stanno per arrivare altre 5 ordinanze.

Si tratta di un dato acquisito ieri, quindi ora siamo nelle condizioni di procedere alla mappatura dei soggetti che hanno avuto contatti con i positivi.

Da prime valutazioni abbiamo rilevato che purtroppo nella dinamica del periodo estivo, con frequenti spostamenti e incontri tra le persone, il problema si è spostato anche in comuni vicini.

Ora, c’è la necessità di tracciare il terzo livello per circoscrivere il focolaio. Abbiamo raccolto dati e abbiamo mappato le persone venute a contatto con i soggetti positivi. Questa attività continua anche questa mattina.

Appena avremo notizie certe le comunicheremo.

Dobbiamo fare anche delle considerazioni: l’utilizzo della mascherina può essere discriminante per la diffusione.

Dove sono state rispettate le norme c’è stata maggiore tutela. Chi lavorava in ambienti a contatto con il pubblico e ha usato la mascherina ha potuto avere una condizione protettiva rispetto alla diffusione del virus.

Certamente, il problema si pone quando le persone si assembrano, anche in ambiente privato o familiare, e la mascherina non viene usata. La dinamica è stata più o meno questa”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

arresto praticò campi da tennis bar ristorante

Tortora, sabato 4 giugno una giornata dedicata al Tennis

Allo stadio comunale Umberto Nappi un evento sportivo che coinvolge grandi e piccoli a partire …