Home / CRONACA / Incendi, brucia l’Alto Tirreno cosentino

Incendi, brucia l’Alto Tirreno cosentino


Antincendio in azione a San Nicola Arcella, Scalea e Santa Maria del Cedro per spegnere le fiamme esplose dalla notte precedente.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

alto tirreno cosentino incendi
Incendi sull’Alto Tirreno cosentino

L’immagine della coltre di fumo che invade parte del centro abitato di Scalea è il ritratto dell’emergenza incendi che vive in queste ore l’Alto Tirreno cosentino.

Almeno al pari delle fiamme che hanno consumato la vegetazione di località Vannefora, a San Nicola Arcella per un incendio esploso nella notte e che ha visto, e vede tutt’ora in azione vigili del fuoco di più distaccamenti.

Un “Inferno“, una situazione ben immortalata da questo scatto di Angelo Benvenuto, gentilmente concesso a Infopinione.

Incendio San Nicola Arcella (foto: Angelo Benvenuto)

Un inferno: è inoltre quanto ci ha detto un operatore dell’antincendio boschivo del territorio per commentare quanto sta avvenendo tra Scalea e Santa Domenica Talao.

Rimandando i lettori alla foto iniziale di questo articolo, brucia la vegetazione in questi comuni e anche a Santa Maria del Cedro (a destra).

Bisogna poi ricordare che questa notte si è verificato un pericoloso incendio laddove si contrano, e confinano, i centri abitati di Praia a Mare e Tortora, all’interno dell’ex area industriale Marlane – Marzotto.

praia a mare tortora incendio marlane
Incendio nei pressi di un impianto di rifornimento carburante e di abitazioni tra Praia a Mare e Tortora

Non c’è alcun dubbio – almeno ad opinione di chi scrive – che si tratti di incendi provocati dalla mano dell’uomo. Molto probabilmente dolosi.

Certo, frutto anche dell’incuria del territorio, di vegetazione lasciata crescere senza tagliarla quando, come ora, è più facile che si propaghino incendi.

Ma è altrettanto certo che, almeno in buona parte, siano incendi appiccati volontariamente da chi persegue, evidentemente, qualche interesse.

Individui noncuranti del danno ambientale che procura, oltre che del rischio che causa alle vite delle persone.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus Cetraro, 8 nuovi positivi al Covid-19

In città gli attualmente positivi sono 34. Il sindaco Cennamo ha richiesto tamponi per alunni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright