Home / IN PRIMO PIANO / Maratea, la scuola media riapre domani mattina

Maratea, la scuola media riapre domani mattina


La dirigente scolastica: “Certificato su via di fuga arrivato solo ieri sera”. Il sindaco: “Lo avevamo detto durante il sopralluogo”.


Riaprirà domani mattina la scuola media di Maratea, rimasta chiusa oggi a causa della mancanza del certificato di idoneità della via di fuga.

Anche della ripresa delle attività lo si apprende da una lettera ai genitori della dirigente dell’Istituto comprensivo statale Casimiro Gennari, Amelia Viterale.

Da quanto riportato nella lettera, il certificato da parte del Comune di Maratea è giunto solo in tarda serata. Di conseguenza le porte del plesso scolastico riapriranno domani mattina, venerdì 25 settembre.

LEGGI LO SPECIALE SCUOLA E CORONAVIRUS
E SCOPRI COSA PUÒ SUCCEDERE IN CASO DI CONTAGIO A SCUOLA

Ma cosa ha generato il ritardo nella consegna di questo documento su un aspetto fondamentale per la sicurezza degli alunni?

Una spiegazione è contenuta nel messaggio agli studenti per l’inizio dell’anno scolastico del sindaco di Maratea, Daniele Stoppelli.

Nello scritto pubblicato ieri pomeriggio alle 19, il primo cittadino aveva bollato come “inspiegabile” la decisione della dirigente scolastica. Si era inoltre detto certo che oggi si sarebbe regolarmente inaugurato l’anno scolastico.

Quanto alla via di fuga, necessaria da certificare per via di alcuni lavori in corso sull’edificio, Stoppelli ha riferito del sopralluogo svolto a mezzogiorno di mercoledì dai tecnici competenti.

Una verifica terminata “con concorde giudizio, già reso in quella sede, in ordine alla idoneità della stessa agli scopi di esodo della popolazione scolastica in caso di emergenza.

Su espressa richiesta di codesta istituzione – ha aggiunto Stoppelli -, questo ufficio si è comunque attivato per fornire la certificazione di idoneità di cui sopra, a firma del coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori in corso di svolgimento per la messa in sicurezza del plesso scolastico in oggetto”.

Insomma, in termini più comprensibili, la via di fuga è stata riconosciuta idonea, ma il certificato non era stato ancora inviato alla dirigente scolastica e gli alunni delle medie hanno perso il primo giorno di scuola.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus Calabria, 6 decessi: altri 4 nel Cosentino

Lieve rialzo nei contagi +318, di cui più della metà in provincia di Cosenza. Si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright