Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Scalea, Orrico: “Ondata Covid, chiudiamo le scuole”

Scalea, Orrico: “Ondata Covid, chiudiamo le scuole”


Fa discutere la proposta al governo cittadino lanciata dal consigliere di minoranza. Ecco la risposta del sindaco Giacomo Perrotta.


Chiudere momentaneamente gli istituti scolastici di Scalea, così come è stato fatto anche in altri comuni limitrofi“.

La proposta è di Eugenio Orrico, consigliere di minoranza del Comune di Scalea, ed è rivolta al sindaco Giacomo Perrotta e all’amministrazione comunale neoeletta e in procinto di insediarsi in municipio.

“È boom di contagi: oltre 900 scuole coinvolte – ha scritto Orrico su Facebook -. Vista la situazione critica che si sta creando in tutta Italia, mi auguro che gli amministratori comunali di Scalea adottino dei provvedimenti“.

In merito abbiamo sentito il sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta.

“Abbiamo un confronto quotidiano con la dirigenza scolastica – ci ha detto – e al momento non ci sono casi di positività e, quindi, neanche i motivi per accogliere la richiesta del consigliere Orrico.

In generale – ha poi aggiunto – monitoriamo costantemente la situazione con l’ufficio locale del dipartimento Prevenzione dell’Asp di Cosenza. Attualmente la situazione dei contagi a Scalea è molto tranquilla“.

Secondo dati dell’azienda sanitaria a Scalea si sono registrati 4 casi totali dall’inizio dell’emergenza. Di questi, una persona è guarita e le restanti tre sono attualmente positive e in isolamento domiciliare.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Scuole chiuse in Calabria a partire da lunedì 8 marzo 2021

Si tornerà tra i banchi in presenza il 22 marzo, salvo ricorsi al Tar. Oggi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright