Home / AMBIENTE NATURA CALABRIA BASILICATA / San Sago, prosegue il processo per reati ambientali

San Sago, prosegue il processo per reati ambientali


Davanti al giudice 3 componenti del management dell’impianto di smaltimento rifiuti di Tortora. Sentiti i primi testi.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Prosegue al tribunale di Paola il Processo San Sago.

Ovvero il procedimento per reati penali compiuti nell’impianto di trattamento rifiuti liquidi sito nella frazione di Tortora in prossimità del fiume Noce.

Alla sbarra sono alcuni componenti del management del depuratore: Debora Plastina, Raffaele Cavaliere e Agostino Gallo.

Devono difendersi dalle accuse di aver accolto nel sito rifiuti oltre la capacità stabilita per legge, di non averli trattati in modo corretto, di aver scaricato dunque liquidi inquinanti nel torrente Pizinno e, attraverso questo, nel fiume Noce e in mare.

Avrebbero così provocato danni ambientali all’ecosistema circostante e procurato pericolo per la salute degli abitanti delle zone interessate.

I fatti accertati dalla guardia di finanza risalgono agli anni dal 2009 al 2013. Come responsabili civili risultano le ditte Ecologica Srl e Cogife Srl.

Nel procedimento si sono costituiti parte civile il Comune di Tortora, il Comune di Rivello, il Consorzio Turistico del Tirreno e il Parco Marino Riviera dei Cedri.

Nel corso dell’ultima udienza, alcuni giorni fa, sono stati sentiti in qualità di testi citati dalle parti civili Gerardo Melchionda, presidente di Libera Basilicata, Ulderico Pesce, attivista lucano, e Pasquale Lamboglia, ex
sindaco di Tortora.

Altri testi, sempre delle parti civili, saranno ascoltati nella prossima udienza, in programma il 21 gennaio 2021.

Nelle udienze precedenti, intanto, erano invece stato sentito Gennaro Auriemma, citato dal PM.

Il professor Auriemma è il professionista autore di una consulenza tecnica sugli impianti con conclusioni molto critiche sulle procedure seguite nell’impianto di San Sago.

Lo stesso sito di smaltimento rifiuti è attualmente fermo in attesa di sottoporsi alla Valutazione di incidenza ambientale (Via) la cui necessità è stata ribadita, nei mesi scorsi, da sentenza del Consiglio di Stato.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tortora, torna il bollettino Covid: sono 130 i cittadini positivi

L’ultimo aggiornamento risaliva allo scorso 7 gennaio quando i casi attivi erano più di 200. …