Home / IN PRIMO PIANO / Poliambulatorio Asp Scalea, un incontro con i sindaci

Poliambulatorio Asp Scalea, un incontro con i sindaci


Convocato dalla direttrice Riccetti. Il presidente del consiglio Bruno estende l’invito ai gruppi. De Lorenzo: si parli anche di ospedale.


Un incontro tra dirigenza sanitaria e sindaci per discutere le azioni da intraprendere per scongiurare la dispersione dei servizi erogati dal Poliambulatorio Asp di Scalea.

Lo ha convocato presso la struttura stessa per martedì 12 gennaio 2021, Angela Riccetti, direttore del distretto sanitario Tirreno dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza.

Come è noto, da alcuni giorni circolano sempre più insistenti le voci circa una probabile chiusura della struttura di località Petrosa a causa di gravi problemi strutturali dell’edificio che ospita servizi sanitari territoriali.

Il presidente del Consiglio comunale di Scalea, Gaetano Bruno, ha quindi pensato di invitare i capigruppo consiliari a partecipare all’incontro di martedì.

“Su queste tematiche – ha detto – è fondamentale l’unità di intenti e la coesione di tutte le forze politiche e sociali al fine di scongiurare la spoliazione dei servizi ad oggi erogati dalla struttura.

Colgo l’occasione – ha aggiunto – per ringraziare a nome di tutto il consiglio comunale chiunque, a vario titolo, si stia impegnando per questa questione e invito tutti alla collaborazione e all’unità”.

Tra questi ultimi, il sindaco stesso di Scalea, Giacomo Perrotta, e il consigliere regionale del gruppo Forza Italia Berlusconi per Santelli, Antonio De Caprio.

Sull’iniziativa di Bruno per allargare la platea dei partecipanti all’incontro del 12 gennaio si è detto concorde Antonino De Lorenzo, consigliere comunale di opposizione a Praia a Mare.

“Ho scritto a Bruno – ha detto – per esprimere il mio apprezzamento per l’invito all’unità su tematiche come questa e glie l’ho scritto in privato.

Credo che al Poliambulatorio Asp Scalea vada riservata la stessa attenzione che alla riapertura dell’ospedale di Praia a Mare, due strutture interconnesse.

Per questo ho proposto a Bruno di sensibilizzare tutti i gruppi consiliari del territorio per discutere di entrambe le strutture e così pretendere la presenza, una volta per sempre, del commissario della Sanità calabrese, Guido Longo”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

toni iorio sindaco tortora

San Sago, Iorio: “Nostra strategia ricorrere a entrambi i Tar”

Il sindaco di Tortora commenta e chiarisce dopo la dichiarazione di incompetenza territoriale dei giudici …

error: Materiale protetto da copyright