Home / IN PRIMO PIANO / Scalea, alla magistratura gli attacchi alla Giunta sulla questione acqua

Scalea, alla magistratura gli attacchi alla Giunta sulla questione acqua


Da via Plinio il Vecchio parlano di duri attacchi portati anche a familiari degli amministratori che intanto chiariscono alcuni punti.


L’amministrazione comunale di Scalea porterà all’attenzione della magistratura gli attacchi che nelle ultime ore stanno colpendo i componenti della Giunta Perrotta e le loro famiglie.

Una nota partita da via Plinio il Vecchio lo annuncia. Una reazione – viene spiegato – a quanto sta avvenendo sulla questione dell’aumento delle tariffe idriche, sollevata giorni fa dal consigliere di opposizione Eugenio Orrico.

La maggioranza si sente sotto attacco e prova a reagire. Convocherà un incontro con tutti i diretti interessati. In attesa di consegnare fatti documentati alla procura della Repubblica di Paola, prova a mettere alcuni punti in chiaro.

“L’aumento delle tariffe – recita la nota -, per quanto sensibile, era necessario per rispettare gli equilibri di bilancio così come derivanti da decisioni non prese da questa amministrazione.

Inoltre il problema era ben noto anche al commissario e quindi derivante da passate gestioni ed è stato dallo stesso attenzionato e affrontato con il bando per la lettura dei contatori.

L’aggiornamento dell’anagrafica tributaria era e rimane un nostro obiettivo, oggettivamente impossibile da realizzare in poco più di 3 mesi”.

E ancora: “Dal canto nostro abbiamo effettuato la richiesta per aderire al fondo per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione per rendere accessibili i servizi online attraverso il sistema pubblico di identità digitale (Spid) e portare a compimento l’integrazione della piattaforma dei pagamenti pagoPA nei sistemi di incasso.

È stato avviato un dialogo con Sorical per abbassare i costi già nel 2021 individuando eventuali perdite, sprechi, allacci abusivi.

Sesto punto: da lunedì sarà possibile rivolgersi agli uffici comunali per comunicare la lettura del consumo reale dell’acqua per procedere all’eventuale ricalcolo della bolletta e dilazionarla senza acconto e senza interessi”.

Infine l’amministrazione comunale fa sapere che il nocciolo della questione è che il sistema tributi va riorganizzato nella sua interezza e complessità.

Ed è a questo che l’attenzione è rivolta in questi giorni.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

daniele stoppelli sindaco maratea

Stoppelli a Leone: “La Zona Rossa non è colpa di Maratea”

Dura replica del sindaco dopo le parole dell’assessore alla Sanità lucana che ha posto i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright