Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, Superbonus 110% opportunità da cogliere

Praia a Mare, Superbonus 110% opportunità da cogliere


Dal consigliere Antonio De Lorenzo una proposta all’amministrazione comunale per potenziare l’ufficio Tecnico a costo zero.


Il consigliere comunale di minoranza Antonino De Lorenzo ha avanzato all’amministrazione comunale di Praia a Mare la proposta di istituire un Ufficio Tecnico Pro Bonus Edilizia.

Secondo il consigliere è il momento di cogliere le opportunità contenute nel cosiddetto Decreto Rilancio. Ovvero il Superbonus, con il quale lo Stato ha portato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute per interventi strutturali ed energetici sugli edifici.

Inoltre, sono ancora valide altre misure dello stesso tenore, quali le detrazioni dal 50 all’85 per cento per interventi di recupero del patrimonio edilizio, riqualificazione energetica degli edifici (Ecobonus) e contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi (Sconto in fattura).

“La creazione in seno al comune di una struttura dedicata a questo aspetto favorirebbe i cittadini e le imprese nell’accesso alle agevolazioni economiche, con tempi ridotti nell’ottenimento delle autorizzazioni”, dichiara De Lorenzo.

Si può fare, dice il comsigliere, e non costerebbe nulla all’ente grazie a un fondo da 10 milioni di euro istituito dalla Legge di Bilancio proprio per potenziare gli uffici comunali che si occupano della gestione delle pratiche del Superbonus 110%.

Le risorse, gestite dal Ministero dello Sviluppo economico, sono state stanziate per assumere a tempo determinato personale tecnico in grado di occuparsi di quelle fasi operative che spettano ai comuni.

Dal rilascio di documenti e autorizzazioni, alla gestione dei progetti che implicano pareri paesaggistici e fino a funzioni di supporto con altri enti e di consulenza ai potenziali beneficiari.

“Un corretto accesso a queste opportunità – spiega De Lorenzo – avrebbe effetti positivi sul lavoro nel settore edile, ma anche risvolti ambientali con il miglioramento del patrimonio edilizio sul piano dell’efficienza, oltre che su quello strutturale ed estetico.

Oltre a essere a costo zero, la proposta rappresenterebbe un progetto pilota e i suoi risultati fornirebbero utili indicazioni per riorganizzare complessivamente l’ufficio Tecnico comunale.

Questo – conclude Antonino De Lorenzo -, potrebbe diventare una importante leva per lo sviluppo economico di Praia a Mare, destinato anche alla bioedilizia e a tutte le buone pratiche nell’ambito delle nuove costruzioni, ovvero nelle ristrutturazioni o riqualificazioni sul territorio comunale”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

toni iorio sindaco tortora

San Sago, Iorio: “Nostra strategia ricorrere a entrambi i Tar”

Il sindaco di Tortora commenta e chiarisce dopo la dichiarazione di incompetenza territoriale dei giudici …

error: Materiale protetto da copyright