Home / COMUNI / CETRARO / Cetraro, Ultimo: “Chi ha sparato è un ritardato mentale”

Cetraro, Ultimo: “Chi ha sparato è un ritardato mentale”


Parole di condanna dell’assessore regionale che ha visitato la città dopo l’intimidazione ai carabinieri di sabato scorso.

lido azzurro calabria santa maria cedro mare

“Gli autori di questo gesto sono ignoranti con gravi ritardi mentali che vivono in un mondo che non c’è più e che devono essere messi nell’unico posto che compete loro, ovvero le galere. Devono sparire dalla nostra civiltà e deve essere tolto loro il saluto. Fanno un danno gravissimo ai nostri ragazzi, alla nostra economia. Invito la popolazione a denunciare in qualunque forma”.

Lo ha detto “Ultimo“, Sergio De Caprio, assessore all’Ambiente della Regione Calabria.

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM INFOPINIONE
E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

“Ultimo” (a destra) con il sindaco di Cetraro Ermanno Cennamo

Oggi, ha visitato Cetraro e la locale stazione dei carabinieri fdi fronte la quale qualcuno, nel tardo pomeriggio di sabato scorso, ha esploso colpi di arma da fuoco contro l’auto del maresciallo Orlando D’Ambrosio.

“Siamo qui – ha aggiunto -, le istituzioni unite, per spiegare che l’attacco ai nostri carabinieri è un attacco allo Stato democratico e alla Calabria che si vuole ribellare alla ‘ndrangheta e a ogni sopruso. Nessuno si senta solo”.

De Caprio ha espresso poi parole di gratitudine nei confronti dei carabinieri e delle loro famiglie, spesso protagonisti di molti sacrifici.

“Li incoraggio – ha aggiunto De Caprio – ad andare avanti senza esitazione, perché queste minacce significano una cosa sola: che i carabinieri sono dalla parte giusta e il popolo della Calabria è con loro”.

Capitolo “mezzi a disposizione delle forze dell’ordine”. In qualità di assessore regionale all’Ambiente, De Caprio non ha poteri in merito, ma lo stesso ha voluto lo stesso dire che c’è bisogno di interventi.

Come è noto, proprio a Cetraro è ancora bloccato un edificio costruito negli anni passati per ospitare una tenenza dei carabinieri.

“Vogliamo sapere come questo Governo intende liberare la Calabria dalla ‘ndrangheta – ha detto Ultimo -. E vogliamo partecipare a questa lotta di liberazione.

Serve un tavolo aperto, immediato, con i ministri dell’Interno e della Difesa per sapere qual è la progettualità in campo e quali risorse vengono messe sul terreno per la lotta alla ‘ndrangheta, che è il primo obiettivo della giunta Jole Santelli e delle nostre comunità. Il tempo della convivenza con la criminalità è finito”.

L’assessore regionale Sergio De Caprio, nella sua visita a Cetraro è stato accolto dal sindaco Ermanno Cennamo, e accompagnato dal presidente della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta, Antonio De Caprio, e dal segretario nazionale del Nuovo sindacato carabinieri, Franco Rosso.

Infopinione è gratis e lo sarà sempre. Da lettore puoi contribuire alla sua esistenza. CLICCA QUI o sul pulsante donazione che trovi qui sotto.



.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

danisa romena denise pipitone scalea

“Non sono Denise Pipitone”, la ragazza controllata a Scalea parla in Tv

Si chiama Danisa e ha reso dichiarazioni in collegamento da Scalea alla trasmissione Pomeriggio Cinque …

error: Materiale protetto da copyright