Home / IN PRIMO PIANO / San Lucido, l’amministrazione spinge per la parità di genere

San Lucido, l’amministrazione spinge per la parità di genere


Il vicesindaco Valeria Pizzuti spiega l’adesione dell’ente all’iniziativa No women no panel per l’equilibrio di genere nel dibattito publico.


Il 23 marzo anche San Lucido sarà presente al primo incontro pubblico in cui sarà presentato il progetto No women no panel – Senza donne non se ne parla.

Si tratta di una campagna per l’equilibrio di genere nel dibattito pubblico, promossa da Rai Radio1 e Giornale Radio, con la direttrice Simona Sala, in collaborazione con la rappresentanza in Italia della Commissione Europea e la commissaria UE Mariya Gabriel, ideatrice dell’iniziativa.

L’evento sarà aperto dalla ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, con la presenza del commissario Ue, Paolo Gentiloni.

La data cade alla vigilia dell’anniversario dei trattati di Roma, embrione della Comunità Europea, che sancirono tra l’altro il principio della parità salariale tra uomo e donna.

L’adesione a questa campagna è stata promossa dal vicesindaco di San Lucido, Valeria Pizzuti.

In forza della sua delega ai rapporti interistituzionali con la pubblica amministrazione, ha colto l’occasione per favorire il coinvolgimento dell’ente in un dibattito che travalica i confini regionali e nazionali e che sta riscontrando l’adesione di rappresentanti del mondo della letteratura, dello sport, dello spettacolo e del giornalismo.

Tra questi, Dacia Maraini, Daniela Brancati, Renato Zero, Michele Zarrillo, Paola Cortellesi e molti altri.

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM INFOPINIONE
E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Le donne ci sono – spiega Valeria Pizzuti -, in qualsiasi settore, su qualsiasi tema.

Gli esperti non sono più solo uomini anche se, a parità di ruolo, continuano a guadagnare di più e anche questo è un triste gap da recuperare.

Convegni, commissioni, comitati, conferenze, dibattiti dove solo uomini siano invitati a parlare, dove solo un genere sia rappresentato sono un assurdo, un’esclusione d’altri tempi, una privazione per la società”.

Da queste considerazioni muove la scelta del Comune di San Lucido di valorizzare il talento e le competenze delle donne e degli uomini impegnati egualmente a dare il proprio contributo allo sviluppo civile, economico e culturale della comunità.

Il tutto, favorendo la partecipazione in maniera quanto più possibile paritaria nei convegni, nelle conferenze, nelle commissioni, nei dibattiti.

I diritti delle donne sono diritti di tutti – conclude il vicesindaco Pizzuti -. Il salto culturale è necessario per sradicare modelli e stereotipi che sono alla base anche della violenza di genere”.

Infopinione è gratis e lo sarà sempre. Da lettore puoi contribuire alla sua esistenza. CLICCA QUI o sul pulsante donazione che trovi qui sotto.



.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

belvedere marittimo alert system

Belvedere Marittimo, il Comune lancia Alert System

Registrandosi a un portale o scaricando una App è possibile ricevere messaggi di allerta e …

error: Materiale protetto da copyright