Home / IN PRIMO PIANO / San Nicola Arcella, il crack economico è imminente

San Nicola Arcella, il crack economico è imminente


La minoranza: ecco cosa dice la commissione per la Finanza locale sui conti dell’ente. La Mele si prenderà gioco anche del ministero?


Il dissesto economico del Comune di San Nicola Arcella è ormai imminente, secondo il gruppo di minoranza in consiglio comunale Liberi di cambiare.

Nell’affermare tanto, viene riferito di un parere che la commissione per la Finanza locale ha trasmesso a novembre scorso alla Corte dei conti in merito al Piano di riequilibrio che l’ente ha approvato nel 2019.

“La commissione – spiega il capogruppo Gianpaolo Errigo – scrive: ‘si ritiene che il piano di riequilibrio del Comune di San Nicola Arcella non sia completamente in linea con i contenuti richiesti dalle disposizioni normative di riferimento e con le indicazioni contenute nelle linee guida elaborate dalla Corte dei Conti‘.

Siamo riusciti a sapere di questo parere grazie a una interrogazione parlamentare del senatore Franco Mirabelli, vicepresidente dei senatori Pd”.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Il gruppo non è nuovo a allarmi lanciati sui conti dell’ente, parlando di bilanci distanti dalla reale situazione o addirittura “farlocchi” o “illegittimi”, come per quello di previsione 2017-2020.

“In quella occasione – spiega ancora Errigo – abbiamo abbandonato l’aula del consiglio e poi prodotto documentazione a riprova delle nostre tesi. In particolare, abbiamo chiarito che le cifre messe nel bilancio erano dei residui attivi che non potevano essere conteggiati”.

E ancora: “Il Bilancio di previsione 2018-2020 è stato portato in consiglio con i pareri contrari del revisore dei conti e del responsabile dell’ufficio finanziario.

Nonostante tutto, ci siamo offerti per trovare una soluzione, ma il sindaco Barbara Mele ci ha detto che ‘davamo i numeri‘ e ha preferito elencare i molti finanziamenti ottenuti.

Ora – si chiede dunque la minoranza – dirà lo stesso del Ministero dell’Interno? La verità è che il comune in questi 10 anni è stato governato come peggio non si poteva, con superficialità e incompetenza, leggerezza e supponenza.

Quando la Corte dei Conti ne dichiarerà il dissesto, chi pagherà per questa condotta”?


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

maggio letterario scalea

Maggio Letterario Scalea, Giuseppe Smorto a Villa Giordanelli per il Sud positivo

Domenica 29 maggio 2022 il libro “A sud del Sud”. Eclectica: “Fa più rumore un …