Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Tortora, chiuse tutte le scuole per il timore dei contagi

Tortora, chiuse tutte le scuole per il timore dei contagi


In paese aumentano i casi di positività al Covid-19. Per ordinanza del sindaco si tornerà tra i banchi dopo le vacanze di Pasqua.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Il sindaco del Comune di Tortora, Toni Iorio, ha ordinato la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e perivate, presenti sul territorio.

L’evoluzione dei contagi nel centro rivierasco preoccupa, dopo i casi accertati nelle scuole e non solo nei giorni scorsi.

Secondo l’ordinanza adottata oggi dal primo cittadino la chiusura delle scuole sarà valida fino al 5 aprile prossimo.

Si potrà dunque tornare in classe, epidemia permettendo, dopo domenica di Pasqua e il lunedì di Pasquetta.

Fino ad allora, e al netto dei giorni di vacanza, si applicherà la didattica a distanza.

Anche oggi, a Tortora si sono registrati nuovi casi di contagio da Covid-19 e di conseguenza sono state predisposte ulteriori quarantene per i contatti stretti.

Al momento l’amministrazione comunale non ha ancora diramato un bollettino con il quadro degli attualmente positivi e delle persone in quarantena.

Lo stesso era stato annunciato al massimo per ieri, martedì 23 marzo 2021, dall’amministrazione tortorese che fin qui si è sempre segnalata per un ottimo livello di trasparenza verso i cittadini nella comunicazione dello stato epidemiologico.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Reddito di cittadinanza: cerco lavoro da due anni, ma sono troppo qualificato

Una storia reale dal Tirreno cosentino. Una come tante, infarcita di delusione e rabbia. “Mi …