Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Mancano i vaccini per i soggetti vulnerabili, ma il distretto Tirreno è pronto

Mancano i vaccini per i soggetti vulnerabili, ma il distretto Tirreno è pronto


Il direttore Angela Riccetti: “Predisposti altri 6 punti vaccinali. Aspettiamo solo l’invio delle dosi”. Al momento impossibile prenotarsi.


Mancano i vaccini da somministrare ai soggetti vulnerabili oltre che ai loro accompagnatori e conviventi.

È questo il motivo per il quale non è ancora possibile prenotare per loro la somministrazione attraverso i canali predisposti, come ci ha spiegato questa mattina, Angela Riccetti, direttore del distretto sanitario Tirreno dell’Asp di Cosenza.

piattaforma vaccinazione anti covid-19

Il dirigente sanitario spiega che, a questo punto, il territorio sarebbe anche pronto per le operazioni necessarie. Soprattutto perché in questi giorni sono stati allestiti nuovi centri vaccinali.

Sei, per la precisione. Uno a testa nei comuni di Praia a Mare, Scalea, Diamante, Cetraro, Paola e Amantea.

“Siamo pronti – ci ha detto la Riccetti – e abbiamo predisposto tutto il necessario per vaccinare anche questa categoria e i soggetti ad essi collegati.

Aspettiamo che ci inviino le dosi. Nel frattempo – ha ricordato – concluderemo la vaccinazione degli Over 80“.

Il suggerimento sarebbe quello di fare almeno un tentativo di prenotazione al giorno collegandosi alla piattaforma prenotazioni vaccini anti Covid-19 allestita dal Governo con il Commissario straordinario Covid-19 e il Ministero della Salute.

CLICCA QUI E VAI SULLA PIATTAFORMA PRENOTAZIONE VACCINO ANTI COVID-19 DEL GOVERNO

L’incertezza resta e resterà almeno per i prossimi giorni. Il tutto, anche a dispetto dei proclami in merito sbandierati dalla struttura di gestione dell’emergenza Covid-19 calabrese.

Ieri, il presidente facente funzione della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha annunciato l’inserimento nel Piano vaccinale degli accompagnatori e conviventi dei soggetti estremamente vulnerabili.

Lo ha fatto parlando cosi: “Soggetti vulnerabili: parte la vaccinazione per conviventi e accompagnatori”.

Insomma, tutto può essere, ma non che stia realmente partendo la vaccinazione per questa delicatissima categoria.

Del resto, è sufficiente consultare la notizia lanciata dal sito della Regione Calabria per rendersi conto che in mezzo ai proclami e alle auto celebrazioni non viene in alcun modo indicato uno straccio di data per spiegare ai cittadini “quando” questa somministrazione dovrebbe partire.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Polizze online: ecco le migliori assicurazioni sulla casa del momento

Garantire la salvaguardia dell’ambiente domestico è fondamentale per beneficiare della massima sicurezza e assicurare il …