Home / CRONACA / Ferragosto di fuoco a Diamante, condannati i responsabili

Ferragosto di fuoco a Diamante, condannati i responsabili


Obbligo di dimora, multe e risarcimento alle parti civili per i 3 cosentini che l’estate scorsa effettuarono un raid sul lungomare.


Sono stati condannati Cristian Ruffolo, Fabio Pezzulli e Cristian Mirabelli per l’aggressione perpetrata a Diamante nel Ferragosto del 2020.

I tre hanno ricevuto condanne alla reclusione che vanno dai 2 anni e 4 mesi a 1 anno e 6 mesi.

Ma anche multe, complessivamente, per circa 5mila 500 euro oltre al pagamento delle spese processuali e del risarcimento del danno per le parti civili.

Per tutti, è stata comunque disposta la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Il processo con rito abbreviato si è tenuto al tribunale di Paola al cospetto del Gip Maria Grazia Elia che, nel giudizio, ha accolto le richieste del PM Teresa Valeria Grieco Grieco e dei legali delle parti civili.

La scorsa estate – lo ricordiamo -, gli imputati si erano resi protagonisti di una aggressione con armi bianche e da fuoco a danno di alcuni cittadini di Diamante, nei pressi di piazza XI febbraio e del lungomare.

In quella occasione un giovane diamantese, in particolare, ha avuto la peggio.

diamante rissa pistola ferragosto

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM INFOPINIONE
E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

I tre cosentini sono stati difesi dagli avvocati Luca Acciardi e Gianluca Garritano.

Nel procedimento penale si sono costituiti parte civile la persona offesa, assistita dall’avvocato Rosangela Manca, e il Comune di Diamante, avvocato Francesco Liserre.

“La costituzione del comune – ha commentato quest’ultimo -, voluta dal sindaco e dall’intera amministrazione comunale, rappresenta un importante segnale sociale, politico e giudiziario.

Il giudice ha infatti riconosciuto la piena legittimazione dell’ente a rivendicare la pretesa risarcitoria, connessa alla condotta delittuosa degli imputati e concretizzatasi nell’irrefutabile lesione dell’immagine e nel turbamento morale della locale comunità”.

Il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, ha ringraziato il legale per l’opera di difesa prestata a titolo gratuito.

“Liserre – ha detto il primo cittadino – ha saputo perfettamente interpretare le motivazioni che hanno pervaso la nostra costituzione di parte civile: non consentiremo a nessuno di minacciare e portare violenza nella nostra città.

Rivolgo altresì il mio plauso all’avvocato Rosangela Manca per quanto fatto per il nostro concittadino parte offesa nel processo”.

Infopinione è gratis e lo sarà sempre. Da lettore puoi contribuire alla sua esistenza. CLICCA QUI o sul pulsante donazione che trovi qui sotto.



.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Il caso Tortora, ecco perché ci sono ancora tanti positivi

Tempi mostruosi per l’esito dei tamponi e test persi per strada. Il sindaco Iorio intanto: …

error: Materiale protetto da copyright