Home / IN PRIMO PIANO / Se non gestiamo l’emergenza sanitaria allora andiamo tutti a casa

Se non gestiamo l’emergenza sanitaria allora andiamo tutti a casa


Il consigliere regionale Graziano Di Natale pronto a dimettersi e invita i colleghi a fare lo stesso.


Il Consiglio Regionale della Calabria si occupi dell’emergenza sanitaria o si sciolga subito. La poltrona non mi interessa, la lascio a chi si vuole riposare“.

Lo dice oggi il consigliere regionale Graziano Di Natale per lamentare ancora una volta lo stallo dell’organismo che – ricorda lo stesso – è in regime di prorogatio in attesa del voto.

Questa, quindi, la tesi: “Quando si dice che non si ha la competenza a gestire la emergenza sanitaria si mente, maldestramente, ai calabresi.

Ritengo tutto ciò – prosegue Di Natale – inverosimile e indecoroso, poiché la massima istituzione regionale offre un pessimo spettacolo ai cittadini che hanno bisogno di certezze.

L’assemblea regionale non si è riunita una sola volta per discutere dell’emergenza nonostante le richieste che ho formulato ufficialmente il 15
novembre 2020 e il 24 marzo 2021.

Se loro non sono in grado di gestire l’emergenza allora sciogliamo il consiglio e la giunta. Io non ci sto ad assistere a organi che si occupano di nomine, di prebende, senza occuparsi di ciò a cui sono chiamati a fare dal provvedimento del Governo.

Non mi interessa mantenere la poltrona – conclude Di Natale e vorrei che tutti i colleghi consiglieri condividessero la mia linea. I calabresi non meritano tutto questo”.

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM INFOPINIONE
E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Infopinione è gratis e lo sarà sempre. Da lettore puoi contribuire alla sua esistenza. CLICCA QUI o sul pulsante donazione che trovi qui sotto.



.

green multiservice disinfezione

About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Il caso Tortora, ecco perché ci sono ancora tanti positivi

Tempi mostruosi per l’esito dei tamponi e test persi per strada. Il sindaco Iorio intanto: …

One comment

  1. L’Italia, la Spagna e la Gran Bretagna hanno deciso di somministrare il vaccino AstraZeneca prevalentemente agli over 60. Ai giovani invece vengono dati i vaccini mRNA di Pfizer e Moderna. Credo che esista una possibile interpretazione per questa linea. I vaccini mRNA, come ha già spiegato il dottor Yeadon (ex vicepresidente Pfizer) provocano sterilità. In questo modo, dando vaccini ai più giovani che sono in età riproduttiva, si arriverebbe ad una considerevole riduzione delle nascite. Agli anziani invece danno direttamente il vaccino AstraZeneca per liberarsi più in fretta della fascia di età che la dittatura non ritiene “utile”. È la nuova eugenetica della dittatura globalista.
    https://www.rt.com/uk/520436-astrazeneca-britain-vaccine-moderna-pfizer/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright