Home / CRONACA / Tortora, le avances sessuali accettate con la promessa del posto fisso

Tortora, le avances sessuali accettate con la promessa del posto fisso


In alcuni casi la dipendente non ha apprezzato. I particolari dell’indagine sull’assunzione pilotata nell’area Amministrativa del Comune di Tortora.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Le avances sessuali del segretario comunale di Tortora, in alcune occasioni, sarebbero state malgradite dalla dipendente poi vincitrice di concorso, ma in definitiva accettate per tornaconto personale.

È uno degli elementi che emerge dall’indagine della guardia di finanza al termine della quale entrambi i protagonisti di questa vicenda risultano indagati per i reati di turbata libertà degli incanti e induzione indebita a dare o promettere utilità.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Secondo gli inquirenti la promessa fatta dal funzionario pubblico alla donna, già dipendente dell’ente ma a tempo determinato, era abbastanza chiara. Sesso in cambio di un posto di lavoro stabile.

E ciò sarebbe provato dai risultati dell’indagine stessa, svolta anche con l’ausilio di spie e videocamere piazzate negli uffici del municipio.

Il segretario comunale – secondo gli investigatori – induce la donna a compiere atti sessuali promettendole di agevolarla nel superamento delle prove del concorso.

L’avrebbe infatti rassicurata sull’esito finale per poi dare concretezza a questa promessa, di fatto – sostengono gli investigatori – turbando la gara.

Stante la loro relazione, il pubblico ufficiale avrebbe dovuto astenersi dalla procedura.

Invece, nomina la commissione giudicatrice, composta da soggetti di suo gradimento, assume il ruolo di Responsabile unico del procedimento e si spinge fino ad auto nominarsi presidente della commissione stessa.

Inoltre, chiede al sindaco di allora (2020) di rinviare il concorso di due mesi per permettere alla prescelta di studiare meglio.

Infine, sarà il segretario stesso a correggere il compito della donna che risulterà poi vincitrice del concorso per istruttore direttivo in area Amministrativa, con contratto a tempo indeterminato e part-time.

La finanza, oggi, ha provveduto a sequestrare documenti cartacei e anche informatici, quali chat ed e-mail, contenuti in supporti elettronici come cellulari, computer e pen drive.

Le perquisizioni, oltre che il municipio di Tortora, hanno riguardato anche le abitazioni dei due.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

San Sago, domani il territorio ricevuto al palazzo della Regione Basilicata

Sindaci, associazioni ambientaliste e del comparto turistico-produttivo calabresi e lucani saranno ricevuti da Bardi venerdì …