Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Santa Maria del Cedro, scuola chiusa “per il bene dei ragazzi”

Santa Maria del Cedro, scuola chiusa “per il bene dei ragazzi”


“Sono loro che hanno recitato la parte più difficile in questa epidemia” dice il dirigente del Paolo Borsellino chiuso per un contagio.


Continuiamo a mettere al primo posto il bene dei ragazzi”.

A dirlo è Gerardo Guida, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Paolo Borsellino di Santa Maria del Cedro.

Nelle ultime ore ha provveduto ad attivare la Didattica a distanza per gli alunni della scuola media, dopo che il sindaco Ugo Vetere ha prolungato la chiusura del plesso scolastico.

Il provvedimento si è reso necessario poiché nei giorni scorsi è stato riscontrato un caso di Covid-19.

Un alunno è risultato positivo al Coronavirus e di conseguenza la classe di appartenenza, 12 insegnanti e un educatore, ritenuti contatti stretti del contagiato, sono stati posti in quarantena per 14 giorni.

santa maria cedro scuola media borsellino

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Abbiamo agito con tempestività – ha detto Guida – applicando alla lettera le ordinanze e i protocolli ministeriali. Abbiamo seguito le indicazioni dell’Asp, con la quale siamo sempre in contatto.

Il nostro impegno è stato massimo fin dall’inizio.

Abbiamo adottato tutte le misure previste per evitare la diffusione dei contagi, dotando tutte le scuole dell’istituto di ogni strumento necessario a contrastare il Covid-19.

In ogni edificio, compresi i plessi nelle sedi di Grisolia, Verbicaro e Orsomarso, sono state rispettate le disposizioni in vigore, cercando di evitare anche il più piccolo errore.

Il nostro è l’istituto scolastico comprensivo più grande dell’Alto Tirreno cosentino e gestire tutto al meglio ha richiesto un grande impegno da parte di tutti.

Abbiamo controllato sempre tutto nei minimi dettagli e per fortuna non abbiamo affrontato situazioni particolarmente difficili se non pochi casi isolati.

Un lavoro – ha continuato il dirigente scolastico – svolto in stretta collaborazione con le amministrazioni comunali, sempre disponibili. E per questo ringrazio i sindaci dei comuni ricompresi nel nostro istituto.

Come un gioco di squadra, ognuno ha fatto la sua parte. Un ruolo importante lo hanno svolto tutti gli operatori scolastici che hanno lavorato al mio fianco, corpo docente e collaboratori, mettendo avanti a tutto sempre il bene degli alunni.

Colgo l’occasione – ha sottolineato Guida – per rivolgere un ringraziamento particolare ai ragazzi perché loro hanno svolto la parte più difficile.

Si sono adattati a tutte le disposizioni e hanno osservato con grande senso di responsabilità ogni regola, ogni norma prevista per il contenimento dei contagi.

Il mio grazie va anche alle loro famiglie, per la collaborazione con la scuola e per aver dimostrato rispetto e comprensione.

Un modo di operare – ha concluso – che ci ha consentito di mettere in campo una macchina organizzativa che ha dato buoni risultati, permettendoci di garantire sicurezza agli alunni, senza tralasciare l’aspetto didattico ed educativo”.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

tari praia

Praia a Mare, Tari: voto contrario dell’opposizione, ecco perché

Amare Praia: “La previsione di spesa per l’anno in corso non tiene conto degli aumenti …