Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, la maggioranza attacca De Lorenzo

Praia a Mare, la maggioranza attacca De Lorenzo


Per consigliere e assessori “semina odio gratuito. Noi difendiamo la nostra politica di bilancio e continuiamo ad amministrare”.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Il consigliere Antonio De Lorenzo semina odio, prova a demolire l’onorabilità dei suoi avversari, ingiuriandoli e diffamandoli.

La pensa così la maggioranza di Praia a Mare, consiglieri e assessori comunali che affidano a uno scritto una reazione dopo che, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, l’ex collega di governo cittadino ha criticato l’approvazione del bilancio.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Ecco la posizione espressa dalla maggioranza sul consigliere di opposizione.

“Abbiamo indugiato non poco – scrivono in una nota – nel decidere di rispondere pubblicamente alle farneticanti ingiurie del consigliere De Lorenzo.

Il consigliere Pasquale Fortunato ha infatti replicato ieri alle stesse nell’aula consiliare. Con fermezza e determinazione, ma pur sempre nel dovuto rispetto della persona.

E lo ha fatto con argomentazioni politiche, tese all’affermazione del diritto-dovere della maggioranza consiliare di difendere le proprie politiche di bilancio e di continuare nell’azione amministrativa.

Sempre nel dovuto rispetto della volontà del corpo elettorale che ha indicato ognuno di noi a rappresentarlo in seno al consiglio comunale.

Normale dialettica politica, pur nella contrapposta visione delle tante questioni che connotano la vita amministrativa, tenuta nella sede appropriata, il consiglio comunale.

Pensavamo, erroneamente, che la questione fosse stata chiusa nella sede deputata.

Ma evidentemente il consigliere De Lorenzo ha ben altri obiettivi che l’affermazione di sani principi democratici e continua a propalare le sue farneticanti ingiurie e diffamazioni a nostro danno, anche all’esterno dell’aula consiliare.

Con ciò, dimostrando in maniera chiara e inequivocabile che il suo obiettivo non è fare politica, ma demolire con accuse gratuite e appunto ingiuriose, quelli che intravede come“insignificanti ed incapaci ostacoli al suo progetto.

Sorge spontanea la domanda: a chi giova questa pericolosa strategia, tesa non all’affermazione di un proprio progetto politico, ma alla demolizione ingiusta dell’onore e della dignità dei propri avversari politici?

Non certamente alla necessità di concordia e pacificazione, più volte sbandierata e mai attuata nei fatti.

Praia a Mare sta attraversando un periodo non facile della sua vita amministrativa.

Si può anche decidere di non collaborare e continuare in una ferma e decisa opposizione politica, ma la si smetta di seminare strumentalmente odio verso chi non lo merita e si sforza unicamente di tenere fede a un preciso impegno assunto con l’elettorato e difendere il proprio vissuto personale.

Le esternazioni saranno sottoposto al vaglio del legale di fiducia”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Giro d’Italia 2022 in Rivera dei Cedri, oggi i primi sopralluoghi

A Scalea e Diamante partite le operazioni preliminari in vista delle tappe in programma il …