Home / IN PRIMO PIANO / Scuola Calabria, la Regione punta alle ripartenza in presenza

Scuola Calabria, la Regione punta alle ripartenza in presenza


Ma il 30% degli insegnanti non ha ancora ricevuto la prima dose. Dubbi sui plessi interessati da lavori. Savaglio chiede collaborazione.


In attesa che il Governo decida su Green pass a scuola, la Regione Calabria è al lavoro per assicurare il ritorno in aula in presenza e in sicurezza.

“Almeno per la nostra parte”, ha detto oggi l’assessore regionale all’Istruzione, Sandra Savaglio, al termine dell’incontro, avvenuto stamattina nella Cittadella a Catanzaro sull’avvio del nuovo anno scolastico.

Il ministro Bianchi – ha aggiunto – ha chiesto esplicitamente a tutti gli assessori regionali all’Istruzione di fare squadra con le altre istituzioni del territorio, per fornire indicazioni specifiche su bisogni, criticità e parametri di sicurezza”.

sandra savaglio assessore istruzione regione calabria

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Focus innanzitutto sulle vaccinazione del personale scolastico. In calabria, attualmente secondo i recenti dati forniti dal commissario per l’emergenza Covi, oltre il 30% degli insegnanti non ha ancora ricevuto la prima dose.

“Nel corso dell’incontro – recita una nota -, è emerso che secondo i dati della Protezione civile regionale i docenti e il personale Ata che hanno ricevuto già la seconda dose di vaccino sono 29mila, mentre 2mila hanno effettuato la prima dose.

Il presidente dell’Usr Primerano si è impegnato a collaborare con la Prociv per un confronto incrociato dei dati disponibili, nel rispetto della privacy e dei protocolli.

Questo permetterà – riporta l’assessorato – di restituire al ministero un quadro quanto più veritiero possibile circa la percentuale dei vaccinati tra il personale della scuola”.

Sugli spazi utili ad assicurare distanziamento e sicurezza per la frequenza scolastica in presenza, il presidente dell’Anci Manna si è impegnato a raccogliere le istanze dei sindaci sottolineando come “i lavori avviati in molti edifici scolastici per l’adeguamento sismico renderanno necessaria la locazione di spazi da adibire ad aule temporanee”.

“Per questa esigenza – sottolinea l’assessorato –, si spera nella riconferma delle risorse previste già lo scorso anno, che risolverebbero il problema per le tante scuole impegnate dai cantieri, la cui chiusura non è prevista prima di dicembre 2021″.

Positivo è stato invece definito il quadro generale sui trasporti pubblici dove, in linea con le indicazioni nazionali, si applicherà la regola dell’80% della capienza massima, se in condizioni di “zona bianca”.

“Alla luce del lavoro svolto lo scorso anno, tuttora in atto con i tavoli tecnici, la strada da percorrere è meno tortuosa.

Certo – specifica l’assessore Savaglio –, non possiamo prevedere lo sviluppo o meno dei contagi e, di conseguenza, le restrizioni che la nostra regione eventualmente subirà.

Possiamo però collaborare con tutti i soggetti interessati affinché le problematiche di tipo tecnico e pratico siano risolte a monte”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Praia a Mare, pesce in dono alle parrocchie per le famiglie bisognose

L’iniziativa di un pescatore praiese: “Voglio dare una mano, ma donare fa anche sentire bene …