Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Praia a Mare, il sindaco vara regole di ferro contro l’aumento dei contagi

Praia a Mare, il sindaco vara regole di ferro contro l’aumento dei contagi


Da oggi al 24 agosto misure per evitare assembramenti in luoghi pubblici e nelle attività che se inadempienti rischiano 5 giorni di chiusura.


Arrivano i “dieci giorni di piena” dei flussi turistici che interessano la Riviera dei Cedri e il sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò, emana una ordinanza con regole ferree per la loro gestione.

Un documento voluminoso, infarcito di richiami a normative anti Covid e considerazioni sul particolare periodo, senza dimenticare che nel paese sono in aumento i casi di contagio da Coronavirus.

Ecco cosa prevede la nuova ordinanza che entra in vigore oggi, sabato 14 agosto, e resta valida fino al 24 agosto 2021.

praia mare comune municipio

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Luoghi pubblici e negozi

Le mascherine devono essere indossate in qualsiasi occasione, ovunque, anche all’aperto.

Nei negozi gli ingressi vanno contingentati in rapporto agli spazi a disposizione. Ad esempio in un locale tra i 151 e i 300 metri quadrati, il numero massimo di clienti in contemporanea è di cinque.

È a carico dei titolari garantire il rispetto di queste disposizioni, dedicando personale allo scopo e comunicandone i nominativi alla polizia municipale.

I commercianti dovranno inoltre investire per barriere in plexiglass per banconi e casse e per la sanificazione e igienizzazione quotidiana degli ambienti e delle attrezzature.

Operazioni che, dovranno essere comunicate ogni giorno al comando dei vigili, indicando la ditta specializzata che se ne occupa.

Bar, ristoranti, pizzerie…

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Per bar e ristoranti regole simili, con l’aggiunta di distanziamento opportuno tra i tavoli (1 metro e mezzo), obbligo del green pass per le attività al chiuso e registrazione di nominativi e contatti telefonici dei clienti.

Stop all’alcool ai minorenni e alla musica all’esterno, ok a quella di sottofondo e senza amplificazione all’interno delle mura del locale.

Si chiude alle 2 del mattino (e si sanifica l’esterno fino a 10 metri) per riaprire alle 6, mentre dopo le 23 non sarà più possibile vendere bevande da asporto.

Le regole per i lidi

fase 2 lidi balneari spiaggia ripartenza

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Capitolo stabilimenti balneari: stop alle serate musicali. Musica sì, ma solo di sottofondo e a orari precisi. Volume a zero dalle 13 alle 18 e 30. Alle 20 si chiude ai bagnanti.

I lidi dotati di ristorante possono operare fino a mezzanotte, ma solo nelle aree dichiarate per tale scopo.

Da considerare anche tutta una serie di obblighi per gli imprenditori balneari come il distanziamento degli ombrelloni (10 metri quadrati per ognuno e distanza minima di 3,3 metri nella stesa fila).

Stop, inoltre, a sport come beach soccer o beach volley, sì ai racchettoni.

Sanzione dove trovare l’ordinanza

Per ogni violazione di queste regole s rischia la sospensione di 5 giorni dell’attività.

L’ordinanza in forma completa è reperibile sulla Pagina Facebook del Comune di Praia a Mare e sull’albo pretorio online del sito ufficiale dell’ente.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Scalea, qualcuno ha tentato di incendiare l’auto di un consigliere comunale

Danneggiata dalle fiamme un veicolo della famiglia di Giuseppe Angona. Il sindaco Giacomo Perrotta: “Atto …