Home / CRONACA / Pregiudicato di Rosarno arrestato nel Lazio: aveva una tonnellata e mezza di marijuana

Pregiudicato di Rosarno arrestato nel Lazio: aveva una tonnellata e mezza di marijuana


Lo stupefacente trasportato su un tir rintracciato da polizia e finanza in un capannone industriale a Cisterna di Latina.

lido azzurro calabria santa maria cedro mare

Marco Panetta, 48enne di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, è stato arrestato di recente a Cisterna di Latina, nel Lazio, dalla squadra mobile e dal Gico della guardia di finanza.

L’uomo, pregiudicato, è accusato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, a bordo del suo tir e del capannone industriale nel quale era parcheggiato le forze dell’ordine hanno trovato e sequestrato 1675 chilogrammi di marijuana.

pregiudicato calabria arrestato marijuana tonnellata latina

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

La sostanza, in parte già lavorata e confezionata, in parte ancora allo stato
grezzo, è stata trovata sia in numerosi sacchi di plastica nascosti dietro
alcuni bancali di merce che all’interno del vano di carico del tir, già pronta per essere trasferita.

Per una vicenda simile, Panetta era già stato arrestato nel 2013, in
Francia. Nel corso di un’altra attività investigativa fu fermato a
bordo di un tir al cui interno erano nascosti 330 chilogrammi di cocaina.

“L’operazione congiunta di polizia giudiziaria – si legge in una nota – si inserisce nell’ambito di una più ampia attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli, condotta con il supporto del servizio centrale operativo e del servizio centrale investigazione criminalità organizzata della guardia di finanza e finalizzata al contrasto del traffico internazionale di stupefacenti”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

san sago consiglio tortora

San Sago, il Comune di Tortora fa pressione su Regione Basilicata e Calabria

A Potenza chiesto di rivedere le proprie decisioni in favore della Cogife. A Catanzaro che …

error: Materiale protetto da copyright