Home / IN PRIMO PIANO / Sangineto, la città ha omaggiato il pilota Ferrari Ignazio Giunti

Sangineto, la città ha omaggiato il pilota Ferrari Ignazio Giunti


Inaugurato con il rombo dei bolidi di Maranello il monumento nella piazza al Lido già da tempo dedicata alla memoria del sanginetese illustre.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Chi arriva a Sangineto Lido troverà al centro della piazza d’ingresso il monumento ad Ignazio Giunti, pilota della Ferrari morto a gennaio del 1971 sul circuito di Buenos Aires.

È questo il segno più tangibile del weekend dedicato alla memoria di questo concittadino illustre.

Il monumento, voluto dall’imprenditore, Armando Bandiera, è stato inaugurato domenica 12 settembre nella Piazza già dedicata ad Ignazio Giunti.

elezioni regione calabria 2021

Le fiamme di fuoco del basamento sorreggono un busto di bronzo del pilota con in mano il suo casco da corsa.

Quasi un debito di riconoscenza della comunità sanginetese ad un concittadino illustre scomparso prematuramente e per l’amico Bandiera il desiderio di ricordare che Ignazio Giunti, il reuccio di Vallelunga, aveva un grande legame con Sangineto. Nessuno, da ora in poi potrà dimenticarlo. 

A benedire il monumento è stato il parroco di Sangineto, don Pantaleo Walter Salerno Naccarato.

sangineto ignazio giunti ferrari

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM INFOPINIONE
E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Intorno una vera e propria festa condita da emozioni, lacrime e Ferrari rombanti che hanno sfilato fino al centro storico di Sangineto. 

L’iniziativa, promossa dalla Pro loco di Sangineto, cofinanziata dalla Regione Calabria e patrocinata dal Comune, dall’Unpli e dalla Provincia di Cosenza, ha vissuto la sua prima giornata sabato 11 settembre.

In questa data si è tenuto il Premio Ignazio Giunti che ha portato a Sangineto il pilota Ferrari Antonio Fuoco. Premiati anche i piloti Simone Iaquinta e Domenico Scola

Sul palco a coordinare gli interventi Albino Talarico, direttore artistico dell’evento e storico conduttore della trasmissione “Su di giri” affiancato dalla presidente della Pro loco di Sangineto, Rosalba Palermo, e dalla giornalista Marianna De Luca

sangineto ignazio giunti ferrari

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM INFOPINIONE
E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Sul palco anche il sindaco di Sangineto Michele Guardia e la madrina dell’iniziativa Anna Mistorni. In platea il presidente Unpli della Provincia di Cosenza Antonello Grosso La Valle, tanti sanginetesi e appassionati di motori provenienti da tutta la regione.

Una carrellata di riconoscimenti ha impreziosito la serata: a Margherita Bandini, moglie del pilota Lorenzo Bandini morto nel 1967; al giornalista sportivo Sandro Donato Grosso; ai dominus calabresi del karting (Gareri, Falco, Pizzo, Gullo, Romeo, Filippelli e Bruzzese); alle scuderie automobilistiche Cosenza corse, Team Mediterraneo e Morano Motorsport; a Mimmo Tiriolo, presidente del Club Ferrari di Catanzaro. 

E ancora riconoscimenti alla famiglia Magdalone, a Domenico Morabito, Antonio Martorano, Sergio Armone, Pasquale Barberio, Carlo Bilotti, a Rosario Iaquinta, Francesco Leogrande, Gaetano Piria, Claudio Gullo, Antonio Paone, Francesco Bevacqua, Roberto Spadafora, Carmelo Scaramozzino e Carlo Scola

All’interno della premiazione è stato presentato il libro “Ignazio Giunti – Un pilota per amico”, scritto da Albino Talarico e Riccardo Colao.

Sentita l’intervista al principale promotore dell’iniziativa dedicata al pilota, l’imprenditore Armando Bandiera, amico di Giunti negli anni della sua giovinezza.

Ha raccontato della vita di Ignazio a Sangineto dove la famiglia possedeva vaste proprietà e trascorreva lunghi periodi dell’anno.

Ha raccontato delle corse sulle strade dei centri storici di Sangineto e Bonifati e della passione per le corse.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Tortora, lungomare e piazza Plastic Free

Questa mattina in azione i volontari dell’associazione che sensibilizza sul problema dell’invasione della plastica nell’ambiente.

One comment

  1. Giulia Branchicella

    Conoscevo Ignazio, ero l’amichetta della sua nipotina Patrizia. Ci portava nella sua macchina rossa a fare un giro per le strade di Sangineto.
    La vostra è una bellissima iniziativa. Non è stata presente la sua famiglia, mi dispiace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright