Home / COMUNI / CORIGLIANO ROSSANO / Utilizzava automobile e targa rubata: denunciato un 31enne per ricettazione

Utilizzava automobile e targa rubata: denunciato un 31enne per ricettazione


Scoperto dai carabinieri in località Boscarello di Corigliano Calabro. Il veicolo era scomparso a marzo in Puglia, la targa in Basilicata.


I carabinieri di Corigliano Calabro hanno denunciato un marocchino di 31 anni per il reato di ricettazione.

Nello specifico, i militari della locale stazione allo Scalo, durante dei controlli straordinari in località Boscarello, hanno individuato un’autovettura sospetta.

L’automobile era infatti parcheggiata nei pressi di un casolare abbandonato. Dentro, due soggetti extracomunitari, che alla vista dei militari hanno tentato di fuggire.

Uno dei due è stato fermato e identificato: un cittadino 31enne del Marocco.

Gli accertamenti svolti sul veicolo utilizzato dai due uomini, al cui interno vi erano ancora prodotti alimentari acquistati al vicino supermercato, risultava essere un veicolo da ricercare, in quanto rubata e denunciata a marzo presso ai carabinieri di Massafra, in provincia di Taranto.

Inoltre, per rendere ancora più difficoltosa l’identificazione dell’auto, sullo stessa erano state apposte delle targhe rubate e appartenenti a un altro veicolo, questa volta oggetto di furto a Pisticci, nel Materano.

“Per quanto sopra accertato – dicono i carabinieri – e d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, il soggetto è stato denunciato per il reato di ricettazione in concorso, mentre il veicolo e le targhe sottoposte a sequestro penale, per svolgere ulteriori accertamenti tecnici, che potrebbero far figurare il reato ben più grave di riciclaggio”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Reddito di cittadinanza: cerco lavoro da due anni, ma sono troppo qualificato

Una storia reale dal Tirreno cosentino. Una come tante, infarcita di delusione e rabbia. “Mi …