Home / IN PRIMO PIANO / Occhiuto: “Calabria, il mare tornerà ad essere fonte della vita”

Occhiuto: “Calabria, il mare tornerà ad essere fonte della vita”


Ne è convinto il candidato governatore per il Centrodestra che promette acque pulite oltre che la soluzione dei problemi della sanità.


Una delle cose di cui ho deciso di occuparmi da subito è la depurazione. Anche perché se si riesce a intervenire su questo, i risultati si vedono subito e garantisce un immediato ritorno politico“.

A dirlo è Roberto Occhiuto, candidato governatore del Centrodestra calabrese. Una dichiarazione che arriva pochi giorni dopo le esternazioni sulla volontà di proporsi, in caso di elezione, al ruolo di commissario alla sanità calabrese.

Ma anche la salute del mare calabrese non verrà trascurata.

“Sono andato a visitare un bellissimo centro ad Amendolara – ha detto -, retto peraltro da uno che non ha la mia sensibilità politica visto che è stato assessore con il Centrosinistra.

Si tratta di Silvio Greco che è un grande studioso del mare. Una delle prime cose che farò è lavorare con questo centro sulla salute del mare.

Per me è indispensabile creare un sistema per la governance dei depuratori. Anche qui alcuni sono dei comuni, altri dei consorzi, non c’è un sistema di controllo.

Dobbiamo ritarare alcuni depuratori, oggi tarati sulla popolazione invernale e trovare un sistema per monitorare gli scarichi abusivi.

Abbiamo molte case che non sono allacciate alla rete fognaria, arriva l’autospurgo e poi non si sa bene cosa succede.

Ora abbiamo persino le slot collegate con l’Agenzia delle Entrate con macchinette che ne rilevano il funzionamento.

È così difficile – conclude Occhiuto – monitorare con Gps gli autospurgo”?


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Scalea, posticipato il servizio per la mensa nella scuola primaria

Gli alunni torneranno in refettorio lunedì 7 febbraio 2022 a differenza di quanto deciso per …