Home / COMUNI / COSENZA / Accusato di violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia a Cosenza: arrestato in Inghilterra

Accusato di violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia a Cosenza: arrestato in Inghilterra


Condannato in Cassazione si era dato alla latitanza dopo un primo periodo in carcere. Sul caso ha indagato la Digos di Cosenza.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

T. H., marocchino di 34 anni, è stato arrestato oggi in Inghilterra per reati compiuti a Cosenza: violenza sessuale, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

Per essi, l’uomo era stato condannato a 5 anni e 6 mesi di carcere dalla Suprema Corte di Cassazione, ma si era reso latitante.

Sul caso ha indagato la Digos della questura di Cosenza, coordinata dalla direzione centrale della polizia di prevenzione e su disposizione della procura generale presso la Corte d’Appello di Catanzaro.

Il 34 enne, rintracciato nella contea inglese di South Yorkshire, è stato arrestato dalla polizia britannica ed estradato oggi dalle autorità britanniche dopo l’esecuzione di un mandato di arresto disposto in base agli accordi tra Italia e Gran Bretagna.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Preso in consegna dalla polizia Italiana all’aeroporto di Linate, è stato portato nel carcere di Pavia.

Secondo quanto riferito dalla questura di Cosenza, il marocchino avrebbe commesso i reati per i quali è stato condannato a danno della moglie e dei due figli minori con i quali viveva in un’abitazione occupata abusivamente nel capoluogo di provincia.

La donna lo aveva denunciato nel 2018. Raggiunto da ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip di Cosenza era finito nel carcere cittadino dove era rimasto per 11 mesi prima di andare ai domiciliari a casa della madre.

Dopo poco, però, aveva fatto perdere le sue tracce e l’autorità giudiziaria ne aveva ordinato la cattura.

T. H., dopo brevi periodi di latitanza in altri stati d’Europa, era riparato in Inghilterra, spacciandosi per profugo, dichiarando una falsa identità oltre che la nazionalità palestinese. Si era reso colpevole inoltre di altri reati a Londra e in Germania.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Polizze online: ecco le migliori assicurazioni sulla casa del momento

Garantire la salvaguardia dell’ambiente domestico è fondamentale per beneficiare della massima sicurezza e assicurare il …