Home / AMBIENTE NATURA CALABRIA BASILICATA / Diamante, al lavoro per confermare la Bandiera Blu 2022

Diamante, al lavoro per confermare la Bandiera Blu 2022


Iniziato con la Fee l’iter in vista del riconoscimento per il nuovo anno. Cauterucio: “Strumento per l’adozione di buone pratiche.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Il Comune di Diamante è al lavoro per la conferma della Bandiera Blu 2022.

Lo rende noto il consigliere con delega all’Ambiente, al Porto e ai Fondi comunitari Antonio Cauteruccio che di recente ha partecipato in rappresentanza dell’amministrazione comunale a un incontro con la Foundation for environmental education.

Scopo del meeting è stato presentare ai comuni Bandiera Blu il questionario e gli aggiornamenti alla procedura operativa per l’assegnazione.

Come detto, nel caso di Diamante si tratterebbe di una conferma, dopo la prima storica assegnazione avvenuta l’anno scorso, come avevamo riportato in questo articolo.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

“È un’esperienza nuova – spiega Cauteruccio – in cui emerge e assume ancora più forza ed evidenza la connotazione di percorso del programma Bandiera Blu come strumento che vincola e stimola le amministrazioni partecipanti ad adottare buone pratiche di governo del territorio di competenza e a darne salutare respiro al comprensorio di appartenenza.

Il nuovo formulario di partecipazione si nutre in maniera ancor più pregnante di aspetti e materie che non riguardano semplicemente l’amministrazione comunale o l’apparato amministrativo.

Queste, infatti, puntano a coinvolgere l’intera comunità attraverso processi virtuosi di educazione ambientale. In questo caso è preminente il concetto di economia circolare, di tutto ciò che concerne la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani e la depurazione delle acque reflue.

Molta importanza, inoltre, viene posta a percorsi di solidarietà e di inclusione sociale, di sicurezza sulle spiagge, interventi e strategie di pianificazione in materia di abbattimento delle barriere architettoniche.

L’incontro di stamattina – ha proseguito Cauteruccio – mi ha inoltre permesso di conoscere alcune meravigliose realtà legate al mondo Bandiera Blu, il progetto Eco schools Fee e la Fondazione Dynamo camp.

Il primo è un programma internazionale di certificazione per le scuole che intendono promuovere la sostenibilità attraverso l’educazione ambientale e la gestione ecologica dell’edificio scolastico.

La fondazione invece persegue la missione di garantire il diritto alla felicità ai minori con diagnosi di patologie gravi o croniche che rischiano di perdere la serenità e la spensieratezza della fanciullezza coinvolgendo l’intero nucleo familiare, genitori, fratelli e sorelle sani compresi.

Lo fa offrendo ai bambini malati la possibilità di essere semplicemente bambini e migliorando la qualità di vita delle loro famiglie attraverso il concetto di terapia ricreativa Dynamo, portato avanti nelle strutture e nei campi estivi della fondazione.

Ringrazio il sindaco Ernesto Magorno e tutta l’amministrazione comunale per avermi concesso l’onore e la possibilità di partecipare e ringrazio il consulente Antonino De Lorenzo per il consueto e prezioso supporto.

Tante sono le sfide – conclude l’amministratore -, ma il percorso è tracciato e riguarda tutti. Diamante, Cirella e le nostre meravigliose contrade che di sostenibilità possono vivere e prosperare innestando ogni angolo del territorio comunale in questo virtuoso percorso che oggi prende forma nella sua vera e benefica connotazione”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Tortora, torna il bollettino Covid: sono 130 i cittadini positivi

L’ultimo aggiornamento risaliva allo scorso 7 gennaio quando i casi attivi erano più di 200. …