Home / IN PRIMO PIANO / Maratea, cittadini vogliono vigilare sulla messa in sicurezza della Ss 18

Maratea, cittadini vogliono vigilare sulla messa in sicurezza della Ss 18


In attesa dei cantieri è nato il “Comitato civico Ss 18” che vuole essere interlocutore con gli enti preposti e tutelare gli interessi della comunità.


Il Comitato civico Ss 18 è nato di recente a Maratea per volontà di alcuni cittadini e con lo scopo di porsi come soggetto a tutela degli interessi della comunità in riferimento ai lavori per la messa in sicurezza della Statale dalla caduta massi.

Sul tratto di strada che collega la Città del Cristo e Sapri, in provincia di Salerno, soggetta da anni a fenomeni franosi, è in programma la realizzazione di alcune gallerie, come avevamo scritto in un altro nostro articolo.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS


I fautori del Comitato civico di base ad Acauafredda sostengono in un comunicato stampa di essere “cittadini che al di là di ogni rappresentanza associativa, vogliono mettere la propria competenza, professionalità o semplicemente il loro impegno a favore della comunità e del territorio, in vista dell’avvio dei lavori sulla Ss 18, perché le ricadute
su di esso siano gestite anche da chi quel territorio, nello specifico, lo vive.

E ancora: “Il Comitato si impegna ad interloquire costantemente e in modo costruttivo e collaborativo con le autorità competenti per raggiungere in particolare le seguenti finalità.

Ottenere che uno dei tratti stradali più bello della costa di Maratea, dismesso a causa dei lavori, non venga abbandonato
al proprio destino, ma che al contrario ne sia garantita la sistemazione e la fruibilità sia per i cittadini di Maratea che per i numerosi turisti che la frequentano”.

Dal comitato parlano di “collaborazione fattiva e propositiva non solo in seno alla realizzazione stessa del progetto, ma in particolare nella gestione delle ricadute del progetto sull’intera comunità Marateota, in termini di disagi di varia natura e non solo per ciò che attiene la viabilità dei mezzi di soccorso.

Il comitato, al momento, conta oltre 130 adesioni ed è rappresentato da un direttivo costituito da 13 persone. Di queste, Nadia Oliva, Mariarosaria Manfredonia, Elena Schettini (coadiuvata da Sabrina Crusco) e Teresa Capua, hanno rispettivamente la funzione di presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere.

Al fine di garantire un’informazione puntuale e sempre attenta alle istanze dei suoi iscritti, il Comitato
ha avvertito la necessità di nominare un responsabile dell’informazione che ha individuato nella persona di Mariarosaria Manfredonia.

Il Comitato – concludono – si augura che la nostra comunità possa riuscire a diventare sempre più attenta e partecipe della vita e delle scelte che ricadono sul proprio territorio, nel nome di una ritrovata forma di mutualità, collaborazione e impegno civico”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

tari praia

Praia a Mare, Tari: voto contrario dell’opposizione, ecco perché

Amare Praia: “La previsione di spesa per l’anno in corso non tiene conto degli aumenti …