Home / AMBIENTE NATURA CALABRIA BASILICATA / San Sago, chiesto ufficialmente incontro al governatore della Basilicata Vito Bardi

San Sago, chiesto ufficialmente incontro al governatore della Basilicata Vito Bardi


La richiesta del sindaco di Tortora a nome dei comuni lucani e calabresi del comprensorio turistico confinante: si associa anche Scalea.


Il sindaco di Tortora, Toni Iorio, ha chiesto un incontro al presidente della Giunta della Regione Basilicata, Vito Bardi, per il prossimo 6 dicembre e allo scopo di discutere del parere favorevole rilasciato dall’ente alla ripresa delle attività dell’impianto di depurazione rifiuti liquidi di località San Sago.

La richiesta è stata inoltrata in rappresentanza dei sindaci dei comuni interessati dal sito di lavorazione di sostanze potenzialmente inquinanti, ovvero i comuni di Maratea, Lauria, Lagonegro, Trecchina, Nemoli, Rivello, Aieta, San Nicola Arcella e Scalea.

Come detto in molti altri articoli, il territorio della Valle del Noce intende opporsi alla riapertura dell’impianto, in passato anche sequestrato per reati ambientali. Alla battaglia si sono aggiunte anche altre anime economiche e ambientaliste del territorio.

Ne è scaturita quindi la volontà di manifestare pacificamente contro quello che si teme possa accadere, con un evento in programma il prossimo 26 novembre, del quale avevamo riferito alcuni giorni fa.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

La lettera contenente la richiesta di un confronto è stata indirizzata al governatore lucano e al dipartimento Ambiente, direttamente interessato dai provvedimenti che sono stati ritenuti discutibili da parte degli oppositori all’impianto.

“Solo una puntuale, tempestiva e rigorosa applicazione della normativa in materia ambientale – scrive Toni Iorio -, che tutela i siti di particolare interesse, in linea con gli orientamenti giurisprudenziali, scongiura irreversibili danni al fiume Noce, all’ambiente circostante e al mare. Da qui ne discende l’importanza di un intervento sinergico di tutte le rappresentanze istituzionali”.

C’è da segnalare che tra i comuni richiedenti l’incontro figura anche quello di Scalea, recentemente avvicinatosi alla battaglia di San Sago.

A riprova di questo, nei giorni scorsi si è segnalato un intervento del presidente del consiglio del Comune di Tortora, Verusca Lorenzini, in occasione della conferenza di presentazione della tappa del Giro d’Italia 2022 Palmi-Scalea Riviera dei Cedri, della quale abbiamo reso conto da queste pagine.

In quella occasione, il presidente del Consiglio comunale di Scalea, Gaetano Bruno, ha ceduto la parola all’amministratrice tortorese, rammentando come Tortora e il territorio circostante fossero “impegnati in una altrettanto importante battaglia per il bene del territorio”.

La Lorenzini ha quindi ricordato il tema San Sago e ha affermato che la presenza di quell’impianto cozza con le aspirazioni turistiche del comprensorio intero, dalla Valle del Noce alla Riviera dei Cedri, oltre che con l’importante vetrina mediatica che, a maggio prossimo, il Giro d’Italia offrirà ad esso.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

San Sago, Iorio: “Incontro positivo. Soddisfatti a metà”

Il primo cittadino di Tortora spiega cosa è emerso dal meeting in Regione Basilicata con …