Home / IN PRIMO PIANO / Investimenti automatici: non si arresta il successo dei trading robots

Investimenti automatici: non si arresta il successo dei trading robots


Negli ultimi anni è aumentato in modo significativo l’utilizzo dei trading robots nel mercato finanziario, una tecnologia alla quale fanno sempre più ricorso sia i piccoli investitori sia i grandi investitori istituzionali.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Secondo CNBC oltre il 50% del volume del trading ad alta frequenza è gestito da sistemi computerizzati, mentre Bloomberg riporta come il 60% degli scambi azionari sia realizzato tramite fondi quantitativi che operano attraverso algoritmi.

Si tratta di una tendenza in forte crescita, sia negli Stati Uniti che in Europa, in quanto secondo gli addetti ai lavori i bot sarebbero più efficaci in alcuni contesti specifici. Anche i piccoli trader autonomi possono ricorrere al trading automatico, infatti queste tecnologie sono diventate sempre più accessibili. Ovviamente è essenziale prestare molta attenzione al tipo di strumento utilizzato, poiché non basta affidarsi a un trading robot per avere successo negli investimenti.

Come funzionano i trading robots e quali sono quelli migliori

Come spiegato nell’approfondimento dedicato ai trading robots a cura di Finaria.it, sito web sul trading online e gli investimenti, il trading algoritmico consiste nell’impiego di software per individuare i segnali di trading e realizzare investimenti in modo automatizzato. Naturalmente si tratta di un ecosistema molto vasto di tecnologie, in cui trovano spazio dai semplici codici che consentono di identificare i pattern in borsa, fino ai sistemi più complessi basati sul machine learning e l’intelligenza artificiale.

Lo sviluppo di un trading robot può essere effettuato in modo autonomo, basta possedere delle competenze in ambito finanziario e informatico, altrimenti è possibile rivolgersi a delle società specializzate oppure a degli sviluppatori professionisti. Molti trader usano appositi script progettati per le piattaforme di trading online MetaTrader 4 e 5, per le quali è disponibile un’ampia gamma di programmi e applicazioni per il trading automatico, con strumenti nativi che consentono di creare il proprio programma e testarlo.

Allo stesso tempo è possibile rivolgersi ad alcuni broker autorizzati, per ottenere delle soluzioni che vanno dal copy trading ai segnali di trading automatizzati, con servizi erogati direttamente dal broker oppure attraverso aziende terze. Un esempio è il copy trading di eToro, attraverso il quale è possibile monitorare gli investimenti degli altri trader della piattaforma e copiare le posizioni degli investitori in modo gratuito, replicandone in parte o integralmente la strategia operativa.

Altrimenti ci sono broker con licenza come Capital.com e Libertex, con i quali è possibile integrare gli script per MetaTrader 4 utilizzando i trading robots per implementare gli investimenti automatici nella propria strategia d’investimento. Senza dubbio il trading algoritmico non può sostituirsi del tutto all’intervento umano, in quanto rimane comunque fondamentale programmare correttamente i robo trading, monitorarne il funzionamento e capire in che modo integrarli nei propri investimenti.

Pro e contro dei trading robots per gli investimenti automatici

L’utilizzo dei trading robots comporta alcuni svantaggi, aspetti che bisogna considerare in modo adeguato per minimizzare i rischi e agire in modo consapevole. Gli scambi gestiti da algoritmi sarebbero arrivati nel 2021 a un volume del 67% negli Stati Uniti, mentre in Europa al 49%. Tuttavia non sarebbero molto efficienti nel prevedere degli eventi inattesi come i famosi cigni neri, ad esempio la turbolenza che ha colpito il mondo finanziario in occasione della crisi di liquidità del colosso cinese immobiliare Evergrande.

Allo stesso modo gli script possono essere oggetto di problemi tecnici, malfunzionamenti ed errori di interpretazione dei segnali di trading, per questo motivo non è possibile affidarsi ciecamente ai trading robots per investire. Al contrario è fondamentale eseguire dei test, provare i sistemi in ambienti sicuri come i conti demo, controllare costantemente i programmi e usarli nel modo giusto. D’altronde uno script potrebbe funzionare bene in demo, ma non offrire le stesse prestazioni quando opera sui mercati finanziari con soldi veri.

Ovviamente queste tecnologie offrono comunque numerosi vantaggi, a partire dalla semplificazione di alcune attività legate agli investimenti, come il monitoraggio dei mercati e l’individuazione di trend e condizioni operative specifiche. Inoltre non sono soggetti agli errori dovuti all’emotività del trader, senza contare la possibilità di aumentare le performance realizzando più investimenti simultaneamente e con un minor dispendio di tempo. Senz’altro i trading robots possono aiutare i trader nell’attività finanziaria, ad ogni modo vanno utilizzati con attenzione, senza tralasciare l’importanza delle competenze, del controllo e della formazione professionale.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Covid Calabria, da oggi scatta obbligo mascherina anche all’aperto

Ordinanza del presidente della Regione Roberto Occhiuto in prossimità delle feste natalizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *