Home / IN PRIMO PIANO / My Two Cents su: Ospedale di Praia a Mare

My Two Cents su: Ospedale di Praia a Mare


Una opinione personale dettata da qualche riflessione. Ma anche qualche punto fissato dopo la recente Sentenza del Consiglio di Stato.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Ospedale di Praia a Mare: la nuova sentenza del Consiglio di Stato ha riacceso il dibattito tra chi esulta e chi si dice stufo di proclami, preferendo i fatti concreti.

In un articolo pubblicato su Infopinione si è provato a chiarire cosa stabilisce quest’ultima decisione: puoi leggerlo cliccando qui.

Provo a fissare qualche punto sulla questione, secondo la mia personale opinione.

Cosa vorrei io

“Ma tu che scrivi sempre e ti sciali, lo vuoi aperto o chiuso”? È precisa mia speranza che l’ospedale di Praia a Mare riapra. Lì dentro ci sono nato, ma soprattutto sono un 45enne padre di un figlio molto giovane e figlio a mia volta di genitori anziani. Per tutti loro vorrei avere sicurezza di sanità.

La “riapertura” giornalistica

L’ospedale riapre per la ottordicesima volta! Giornalisticamente è scorretto titolare “L’ospedale riapre”. Fattivamente quell’edificio è aperto nel senso che se abbassi una maniglia la porta si apre, ma dentro non ci sono sufficienti funzioni ospedaliere. È un ospedale sulla carta? Sì, ma solo se per carta si intende il Decreto Sciabica.


Chi ha chiuso l’ospedale di Praia a Mare?

Chi ha chiuso l’ospedale di Praia a Mare? Lo chiuse Scopelliti, governatore di Centrodestra, dando seguito a un Piano redatto in era Loiero, governatore di Centrosinistra. Quindi, politicamente, lo hanno chiuso tutti.

Chi ha riaperto l’ospedale di Praia a Mare?

Chi ha riaperto l’ospedale di Praia a Mare? Al momento nessuno, perché quello non è un ospedale. Non ancora, e suggerisco di essere scettici fino alla fine. Anche solo figurativamente, non lo ha aperto il Consiglio di Stato, con nessuna delle sue sentenze. Il Cds esercita potere giudiziale e dice semplicemente se qualcosa è giusto o sbagliato. Il modo in cui riparare a qualcosa che viene giudicato sbagliato spetta al potere esecutivo: politica, commissario e azienda sanitaria. Nel caso di specie di Praia a Mare, questi ultimi devono muoversi all’interno di quanto stabilito dal Decreto Sciabica.

Quando riapre l’ospedale di Praia a Mare?

“Ma allora quando riapre l’ospedale di Praia a Mare”? Ci vorrà tempo, credo anni (ma spero di meno). Nel senso che, intanto il presidente Occhiuto, che è anche l’attuale commissario della Sanità in Calabria, ha 90 giorni di tempo per ottemperare alla sentenza del Cds e (si spera) mettere in pratica il Decreto Sciabica. Poi, servirà altro tempo (e soldi) per la burocrazia che serve per reperire personale e attrezzature necessarie a farlo funzionare.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Santa Maria del Cedro, si ferisce con un flex ma manca l’ambulanza: la polizia municipale lo scorta in Pronto soccorso

Brutta dIsavventura per un 39enne. I vigili hanno interagito con la sala operativa del 118. …