Home / IN PRIMO PIANO / Orsomarso, lieto fine per il cane Poldo: adottato dai cittadini

Orsomarso, lieto fine per il cane Poldo: adottato dai cittadini

Il comitato nato allo scopo ha annunciato il buon esito dell’operazione e si propone per supportare gli enti sul tema randagismo.


Poldo, il cane randagio accalappiato a Orsomarso, è tornato a casa grazie all’interessamento del comitato di cittadini che si è mobilitato per la sua adozione.

Come avevamo raccontato in un nostro precedente articolo, il cagnolino era stato abbandonato in estate nel borgo tirrenico ed era entrato nelle simpatie di molti abitanti per il suo carattere molto mite.

Ora, è stato adottato legalmente e ufficialmente dal comitato Return home Poldo.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

“Ringraziamo – fanno sapere in una nota – il sindaco di Orsomarso, Alberto Bottone, e l’amministrazione comunale, nonché il responsabile dell’allevamento Viven’s di Tortora, Vincenzo Ventimiglia, che insieme a sua moglie Izabela e sua figlia Vittoria, hanno accolto e curato il cane durante i giorni di permanenza sanitaria post accalappiamento presso la stessa struttura.

Grazie inoltre, per il supporto legale, morale e professionale l’associazione Gaia animali e ambiente di Milano, con la quale ha instaurato un rapporto diretto in prospettiva della lotta al randagismo, che rappresenta una vera e propria piaga nel territorio di Orsomarso e nelle zone limitrofe.

Ora – aggiungono i volontari – con il loro patrocinio resteremo attivi a Orsomarso e apriremo un dialogo costante con l’amministrazione e le istituzioni locali per supportare gli stessi enti e i volontari nel contrastare il fenomeno dell’abbandono di animali. Faremo proposte e progetti green capaci di fare risorsa e percorsi virtuosi di sviluppo sostenibile.

Per certi aspetti, l’adozione di questo cane suggella un segnale di cambiamento nella mentalità di combattere il randagismo e il maltrattamento di animali nella zona. La speranza è che cambi la tendenza all’abbandono di animali, puntando a creare opportunità di crescita da idee collettive e condivise che in progressione e con poca spesa pubblica abbattono il fenomeno in modo concreto e decisivo”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

abbonamenti treno

Aumento abbonamenti treno, Occhiuto: “Rimborseremo, ma vi spiego cosa è successo”

Contratto capestro con Trenitalia firmato dalla Giunta Oliverio alla base dell’aumento degli abbonamenti del treno …