Home / IN PRIMO PIANO / Unione Associazioni: “No fermata del Sibari-Bolzano a Maratea”

Unione Associazioni: “No fermata del Sibari-Bolzano a Maratea”

Secondo il collettivo associazionistico calabrese sottrarrebbe utenza alla stazione ferroviaria di Scalea, nella Riviera dei Cedri.


L’Unione delle Associazioni della Riviera dei Cedri e del Pollino e il Comitato per la Promozione della Magna Graecia, che hanno sollecitato sul tema le istituzioni locali e i vertici di Trenitalia, si dicono contrarie alla fermata a Maratea, in Basilicata, del Frecciargento Sibari-Bolzano.

Le motivazioni vengono argomentate in una nota.

“Trenitalia ha assegnato inopportunamente la fermata del Frecciargento Sibari-Bolzano alla Stazione di Maratea. Come si ricorderà questo servizio fu definito dalla promotrice, la senatrice Rosa Silvana Abate, un treno sociale, in quanto nasce per servire aree disagiate, in primis l’arco jonico che non può beneficiare di nessun altro collegamento per il resto d’Italia.

Esso è in parte finanziato dalla Regione Calabria, poiché Trenitalia non lo voleva attivare, ritenendo che non vi fosse utenza. Questa fermata sottrarrà utenza alla stazione di Scalea, posta a soli 10 minuti di distanza. C’è poi il rischio che un domani la sosta a Scalea venga soppressa in favore di quella a Maratea, con la scusa che questo è l’unico comune lucano sulla linea tirrenica.

Tale fermata nel periodo estivo fu introdotta gratuitamente anche lo scorso anno direttamente con atto di Presidenza della Regione Calabria, allora retta dall’allora presidente Nino Spirlì, bypassando quelle che erano le competenze dell’assessorato ai Trasporti. Già nel 2020 la Regione Basilicata aveva provato ad ottenere la suddetta fermata ma, al tempo, non vi era riuscita.

La Regione Basilicata non ha contribuito e non contribuirà economicamente, con il rischio che la Regione Calabria debba aumentare le somme dovute a Trenitalia per il mantenimento del servizio nel territorio calabrese.

Ci sono molte altre corse fra Paola e Salerno che non effettuano alcuna sosta intermedia, ecco perché sarebbe più appropriato assegnare alla cittadina lucana le fermate di tali servizi, dando così ai cittadini che ricadono nell’area del Golfo di Policastro la possibilità di usufruire di altre corse. Non dunque una guerra fra territori, ma l’invito a riorganizzare i servizi in maniera diversa”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

cane bloccato costone roccioso acquafredda maratea vigili fiuoco

Cane rischia di precipitare da costone a Maratea, salvato dai Vigli del fuoco

Una squadra di pompieri del distaccamento di Lauria ha salvato un cane bloccato sulle rocce …