Home / AMBIENTE NATURA CALABRIA BASILICATA / Scalea, discarica Piano dell’Acqua: l’amministrazione fa il punto sull’iter burocratico

Scalea, discarica Piano dell’Acqua: l’amministrazione fa il punto sull’iter burocratico


Attualmente risulta approvato il progetto operativo di bonifica tramite messa in sicurezza permanete dell’area.


L’iter burocratico per arrivare a una definitiva bonifica della discarica di Piano dell’Acqua di Scalea è giunto all’approvazione del progetto operativo per la sua messa in sicurezza permanete.

Lo si apprende da un comunicato stampa diramato nelle scorse ore dall’amministrazione comunale. In esso si legge: “Dal fascicolo documentale che abbiamo ricostruito grazie all’aiuto degli ufficio e per mezzo del quale è stato possibile riaprire il dialogo con le autorità preposte, l’ultima comunicazione ufficiale risale al 31 marzo scorso e riguarda una lettera inviata dal dirigente del dipartimento territorio e tutela dell’ambiente della Regione Calabria.

Nella nota sopracitata viene approvato il progetto operativo di bonifica tramite messa in sicurezza permanete della discarica di località Piano dell’Acqua di Scalea facendo riferimento al verbale di approvazione del 23 marzo 2022″.

Da via Plinio il Vecchio sottolineano la “pluralità” dei soggetti istituzionali coinvolti nelle procedure. Ovvero: Arpacal, amministrazione Provinciale di Cosenza settore ambiente e demanio idrico, settore difesa del suolo e protezione civile, settore programmazione comunitaria, internazionalizzazione, valorizzazione dei beni architettonici, archeologici ed ambientali, Consorzio di Bonifica integrale dei bacini del Tirreno cosentino, Dipartimento 2, Presidenza U.O.A. Politiche della montagna, foreste e forestazione, difesa suolo della Regione Calabria, Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari, Affari generali Giuridici ed Economici – regolamenti, usi civici, Azienda provinciale di Cosenza, Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, oltre allo stesso Comune di Scalea.

“La discarica di Piano dell’Acqua di Scalea – aggiungono gli amministratori – era, è e resterà fino alla sua definitiva bonifica, una priorità dell’amministrazione comunale di Scalea che ben accetta il supporto di chiunque abbia a cuore la salute pubblica”.

Nella note viene inoltre fatto cenno alle polemiche scatenatesi negli ultimi mesi attorno a questa vicenda annosa per la città di Scalea e per la quale si attende una soluzione definitiva.

“Gli unici soggetti verso i quali abbiamo l’obbligo di comunicare lo stato dell’arte circa la bonifica della discarica sono i cittadini di Scalea. Questa delicata vicenda, comunque, si avvia alla sua naturale conclusione”, si legge inoltre.

indirizzata all’

Questo intanto testimonia la pluralità dei soggetti coinvolti a vario titolo in questa delicata vicenda che comunque si avvia alla sua naturale conclusione. Difatti


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Santa Maria del Cedro, si ferisce con un flex ma manca l’ambulanza: la polizia municipale lo scorta in Pronto soccorso

Brutta dIsavventura per un 39enne. I vigili hanno interagito con la sala operativa del 118. …